Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

Ecco come si distrugge il lago di Vico e il suo territorio

Lunedì 04 Ottobre 2010 01:00 amministratore
Stampa PDF

b_150X100_150X100_16777215_0___images_stories_salviamoillago_blob.jpgA questo punto la responsabilità è solo delle istituzioni che non intervengono.
Se fosse vero tutto ciò, perché qualcuno non interviene per bloccare definitivamente la potabilità?
Se invece il rischio non è conclamato, perché nessuno ferma questo massacro mediatico?
Interpretatelo come vi pare, ma non mi sembra che ci sia tutta questa obiettività.
Intanto i danni all'economia locale potrebbero diventare insanabili.


Commenti

# 1
Gentile Admin,
purtroppo le regole dell'informazione del terzo millennio, per quanto discutibili, sono implacabili. Chi ha maturato una certa conoscenza del funzionamento dei media non può stupirsi che ai numerosi articoli apparsi nei mesi scorsi sui quotidiani e sulla stampa online, oggi faccia seguito un'inchiesta (sia pure parziale e poco obiettiva) di un'emittente nazionale come Rai3, data in pasto a centinaia di migliaia di telespettatori. Ragion per cui nei prossimi mesi servizi radiotelevisivi sulla situazione del Lago di Vico potrebbero apparire all'interno di trasmissioni radiotelevisive seguite da milioni di telespettatori come "Le Iene", "Report", "Presa Diretta". In conseguenza di ciò gli enti locali e le associazioni di categoria dovrebbero mettere a punto una strategia di comunicazione adeguata. Pena la crisi irreversibile di settori significativi della nostra economia.
Di  caio  (inviato il 04/10/2010 @ 11:31:18)
# 2
Lo ripeto e' solo l'inizio. Questo processo non lo fermi e non lo recuperi, ci vorranno anni, nel frattempo chi ha investito e lavora nel campo del turismo e del commercio si trovi al piu' presto altro da fare. Ho visto un altro agriturismo in vendita a Caprarola e cosi' fanno due, a breve seguiranno penso a questo punto la totalita' delle attivita' ricettive, non puoi lavorare al 10% di riempimento le strutture hanno un costo. E' finita un epoca, il turismo nel nostro contesto locale e' finito!
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 11:34:32)
# 3
Caio, purtroppo devo darti ragione.
Di  Admin-  (inviato il 04/10/2010 @ 11:45:32)
# 4
Anonimo, post 2
Non condivido. Forse non sei al dentro ma posso assicurarti che turismo c'è... siamo noi incapaci di farne un business. I dati parlano chiaro: oltre 60.000 presenze solo al Palazzo Farnese e ciò basterebbe a far lavorare varie famiglie, ma non siamo capaci.
Poi ci sono i mordi e fuggi del week end che sono tantissimi, te lo posso assicurare. Cosa facciamo noi? O cosa permettiamo di fare a 4 casinari?
Di cacciare quel poco turismo che abbiamo?
Mi vergogno di essere circondato da politici incompetenti e incapaci. E' vero che siamo tutti bravi a parlare, ma se fossi stato io il politico di guardia mi sarei fatto legar per protesta a testa in giù all'ultimo piano della tour eiffel.
Di  Admin-  (inviato il 04/10/2010 @ 11:52:30)
# 5
Maurizio,
il video finisce con una marcia funebre con lo sfondo del lago, questo e', l'allegoria e' reale. I dati che citi si riferiscono al 2009, per il 2010 ci sara' un calo e non solo dovuto all'innalzamento del biglietto d'ingresso.

Poi hai visto i dati che riprendono dell'arsenico?
280 con limite a 10 e altri 2 campioni, si riferiscono tutti a punti di prelievo di Punta del Lago in cui hanno un pozzo di prelievo isolato dalla rete di Caprarola e Ronciglione, pero' vengono spacciati come acque distribuite nei due paesi. Questo e' montare un servizio ad arte, con furbizia, sicuramente dietro c'è lamalfa che ha lavorato in rai per tanti anni. Le istituzioni sono totalmente incapaci di gestire questa situazione, in mezzo ci sono i cittadini, le famiglie e le imprese che subiranno danni enormi a livello economico.
L'unico credo obiettivo e' il prof. dell'Universita' della Tuscia, l'unico ente credo che puo' dare certezze e risposte. Hai sentito le procedure d'infrazione? La gente comune non sa che dietro quelle parole ci sono in ballo decine di milioni di euro. Inanzitutto i marchi di qualita', poi i finanziamenti europei con le varie tipologie. Se perdiamo anche quelli allora non sara' un arretramento ma la catastrofe totale economica. Il problema e' serissimo e ci sono consorzi, associazioni, cooperative, imprese, professionisti e politici che hanno lavorato anni e anni per raggiungere dei risultati concreti. Distruggiamo anche questo duro lavoro svolto? Cosa rimarra' di questo territorio?
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 12:19:38)
# 6
i politici incompetenti sono di centro sinistra, come te admin, visto che chi sp*****a il lago sono tutti di centro sinistra vedi chiricozzi e litta.
Di  anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 13:03:07)
# 7
Mi risulta che stanno contattando telefonicamente dei cittadini per l'istallazioni di depuratori indispensabili per togliere l'arsenico (a detta loro) dannoso per la salute. E' una coincidenza?
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 13:49:52)
# 8
Certe volte dici qualcosa di sensato Anonimo ,ma tante altre ancora te ne esci con delle boiate tremende (-come quella che sarebbero tutti di sinistra quelli che sp*****ano il lago di Vico-)
Non ha senso dire queste cose!!
Di  A onor del vero  (inviato il 04/10/2010 @ 15:08:33)
# 9
Il turismo, come dice Admin non e' scomparso a Caprarola, qui manca proprio la cultura del turismo.Ma se si decide di fare una gita con relativo pranzo al ristorante, dove vai?Dove ti offrono qualcosa di concreto che ti parmette di trascorrere una giornata serena e divertente.Tu, turista, verresti a Caprarola a che fare?Scendi, vedi il Palazzo e te ne scappi via subito,perche' ti sembra di esere catapultato in un paese di 30 anni fa.Ma se per i turisti non ci sono neppure i bagni pubblici,perche' al gestore del bar adiacente non gli va di pulirli,pur avendo questo compito in convenzione?Ha ragione Admin,siamo noi che non sappiamo valorizzare il territorio!Ma l'assesore al turismo cosa ha organizzato per valorizzare Caprarola,il SUO paese!!!Ora voglio vedere con la riunione alla cittadinanza cosa si risolve??Ma chi ci va piu'?A sentire le quattro cazzate di Cali',che tanto dice che l'acqua e' buona e che il Lago non e' inquinato?L'amministrazione si mette a posto la coscienza con una riunione alla quale la volta scorsa hanno partecipato 15 persone,e noi ci fanno ancora fessi dicendo che organizzeranno chissa' che cosa e chissa' contro chi!!!Ma avete visto qualcuno che ha mosso un dito??La colpa e' la nostra che ci subiamo certi amministratori senza mandarli a cagare;non dei giornalisti, che parlano con tanto di documenti,non di La Malfa!Se si sa di chi e' la"colpa"di tutto, perche' non si denuncia??Ma chi e' da denunciare, chi si fa portavoce della verita' o chi non fa niente per risolvere il problema??
Di  Pinco  (inviato il 04/10/2010 @ 15:37:23)
# 10
Bravo Pinco, concordo pienamente.
Siamo noi il problema e non partecipare agli incontri pubblici è l'ennesima dimostrazione che siamo degli incapaci, ma in quest ocaso siamo incapaci anche di tutelare la nostra salute.
Incazzatevi, strullate, protestate... tutto ciò che volete ma partecipate.
Di  Admin-  (inviato il 04/10/2010 @ 15:40:45)
# 11
Gli ass.ri del turismo dei due paesi possono pure essere licenziati, tanto senza attivita' turistiche non ha senso avere un ass.re al turismo al libro paga.
Per quanto riguarda gli incontri pubblici del comune, fanno pieta', il sindaco non sa parlare, l'ass.re prende per ignoranti le persone, anche se le loro argomentazioni sulla carta sarebbero valide vengono esposte alla poca e buona. L'unico credibile e dotato di dialettica e' il capo dell'uff. tecnico, ma ci vogliono i consulenti, gente che sa esporre i dati in modo serio e se c'è una domanda scomoda sa controbbattere in modo preciso e pacato.
La Litta, chiricozzi e lamalfa non sono mostri sacri ma sfruttano le nuove tecnologie e i media sapientemente, sono organizzati e hanno a disposizione consulenti che possono "vendere" qualsiasi concetto o "merce". Le istituzioni non riusciranno mai a convincere nemmeno una persona, anzi aumentano il disorientamento nei cittadini. A Caprarola la gente e' sveglia solamente quando si parla di nocchie, sveglia perche' da tempo cercavano e solo adesso queste associazioni hanno trovato il cavallo di t***a per scardinare un sistema che loro vedono ostile: l'agricoltura. Sicuramente nel loro animo campeggiano tante battaglie del passato ambientalista, magari hanno subito anche delle pressioni, degli episodi spiacevoli o dei torti nei loro confronti. Naturalmente questo non giustifica affatto il loro atteggiamento odierno di ostilita' o meglio di guerra contro l'agricoltura e gli agricoltori. La coltivazione delle nocciole ha portato oltre che benefici economici anche la salvaguardia di un ambiente, ha evitato il dissesto idrogeologico attraverso gli alberi piantati.
Faccio un esempio perche' non si scagliano con altrettanto violenza sulla caccia, per
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 16:20:49)
# 12
Faccio un esempio perche' non si scagliano con altrettanto violenza sulla caccia, per esempio, praticata all'interno di colture specializzate come i noccioleti? Eppure la legge 152/92 vieta l'uso di doppiette all'interno delle colture specializzare e intensive, come mai allora vediamo cacciatori indisturbati sparare ai poveri uccelli. Perche' non si concentrano su queste vere battaglie ambientaliste?
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 16:23:22)
# 13
la legge e':
comma 7 dell'art. 15 della legge 157/92
l'esercizio venatorio e' comunque vietato in forma vagante sui terreni
in attualita' di coltivazione. Si considerano in attualita' di coltivazione:
i terreni con coltivazioni erbacee da seme; i FRUTTETI SPECIALIZZATI

I noccioleti sono frutteti specializzati sopratutto dopo il riconoscimento del marchio europeo DOP. Preservarli da danneggimenti (pallini e bossoli), eliminare i pericoli agli operatori, migliorare l'ambiente salvaguardando l'equilibrio queste sono argomenti ambientalisti, neanche di poco conto perche' gli ettari a noccioleti rappresentano circa 18.000 ettari, eliminare la caccia e far rispettare la legge da parte delle guardie forestali dovrebbe rappresentare una priorita', in quanto neanche un parco a volte e' cosi' vasto.

Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 16:38:04)
# 14
Non e' che la Dott.ssa Litta o Chiricozzi o La Malfa lavorano per Mec Donald e che quindi devono convincere la gente a mangiare il panino schifoso facendolo passare per gustosissimo!Quete persone si espongono per salvaguardare la nostr, la vostra salute!Fanno quello che dovrebbero fare Cuzzoli e Sangiorgi, che nel loro limbo,circondati di ignoranti, vivono nell'ignoranza,giocano sull'ignoranza e usando parole poco corrette accusano gli esperti di avercela con loro.Ma perche' non producono altri esperti per controbbattere a livello giornalistico,le tesi di chi complotta?Non ci sono esperti adeguati al problema o sono loro che invece ordiscono complotti sulla pelle e sulla salute dei cittadini?
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 16:41:03)
# 15
ma di che parlate a caprarola l acqua è potabile lo dice l istituto superiore di sanità poi se credete a tre comunisti che hanno campato sempre mantenuti dallo Stato e invidiosi dell iniziativa privata è un problema vostro.
Di  anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 17:24:02)
# 16
Per il 15 certo l'ISS e' la massima autorita' ma se andiamo avanti con i comunisti o altro otteniamo esattamente l'effetto contrario.

Per il 14 gia' la gente si fida poco delle istituzioni pubbliche, in piu' la barriera culturale rappresenta un ulteriore problema.
Pero' vedi le argomentazioni ci sarebbero pure, in quel servizio ci sono almeno tre cose chiare che non vanno:
1) le analisi dell'arsenico che non riguardano ne' l'acquedotto di Ronciglione, ne' quello di Caprarola, bensi' il consorzio che gestisce Punta del Lago.
2) Il far passare la causa solamente sull'agricoltura.
3) Il danno alla salute da arsenico, di cui parla la Litta ci sta certo ma non ai livelli <20 come in realta' e' negli acquedotti. Neanche se si bevono 10 litri di acqua al giorno.

Come si vede il servizio e' basato su tre falsita', ma le istituzioni "ignoranti" (come detto da qualcuno) troveranno mai qualche esperto consulente in grado di argomentare e di controbattere? No!
Questi servizi alimentano soltanto incertezza tra i cittadini, avete visto quella mamma, preoccupata che va a prendere l'acqua non si sa dove, parla di depuratori che il piu' delle volte producono acqua distillata e non adatta al consumo umano, in quanto l'uomo necessita dei minerali contenuti nell'acqua, se poi i rusultati saranno che i loro bambini si ammaleranno probabilmente di qualche anemia, chi se ne frega.
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 17:44:01)
# 17
Post 15,il problema e' il tuo,a meno che non bevi l'acqua e non ci cucini,se no fra qualche anno vedi di chi e' il problema!? Ma ancora campi col paraocchi???Svegliate,ma per te e'sempre troppo tardi!Stu.....o!
Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 17:53:59)
# 18
Post nr. 15,
io te la farei bere ( l'acqua del lago )come la pastiglietta della tiroide tutte le mattine.





Di  Anonimo  (inviato il 04/10/2010 @ 18:57:08)
# 19
Post 6, aridanghete... ma te pare che ogni volta che uno dice una cosa ce non vi piace deve essere di schieramento opposto al vostro?
Chiedo scusa per la mia espressione che, in effetti è un pò, forte, ma il pensiero non cambia. Se tu sei con la coscienza a posto non te la devi prendere perché vuol dire che non sei chiamato in causa. Infatti, la mia espressione, non era legata ai politici di destra ma a tutti messi insieme e non mi riferisco a Caprarola ma a tutti i politici d'Italia. Tu però pensi che io me la prendo con quelli di destra... guarda caso chi beneficia dei miei articoli e dei miei interventi è proprio la destra di Caprarola, quindi non venirmi a fare i giochetti politici, perché io dell'acqua non ne faccio mai una questione politica e questo ti dovrebbe essere chiaro visto che è chiaro a tutta l'amministrazione.
Se tu sei capace di prendertela perché io punto il dito ai politici, pensa come dovrei sentirmi io che sento svergognare il mio lago ogni giorno, che il turismo cala ogni giorno, che le attività commerciali soffrono, qualcuno sta chiudendo... Tutta questa gente, tanto per dirci come stanno le cose, merita più rispetto anche perché, se non ti è chiaro il concetto, sono anche elettori.
Di  Admin-  (inviato il 04/10/2010 @ 20:35:56)
# 20
Ed aggiungo... invece di ringraziare per gli articoli a difesa del territorio e del Comune (sono tanti ormai) ti senti pizzicato perché punto il dito ai politici?
Complimenti... Davvero.
Di  Admin-  (inviato il 04/10/2010 @ 20:44:34)
# 21
Admin,ma il post che tu citi, si sente piccato perche' e' un aspirante futuro politico di destra o non l'avete ancora capitochi fa certe sparate?Chi su facebook si definisce"fascista"!!!Pensa un po' chi si permette di farti delle critiche!!!!!!!
Di  Anonimo  (inviato il 05/10/2010 @ 18:33:09)
# 22
Post 21, non importa, accetto critiche da chiunque in particolare quando sbaglio io per primo, come ho fatto pronunciando quella frase che non voleva essere così offensiva. Peccato però che in una situazione così difficile per i cittadini e per l'economia non si voglia accogliere nessun tipo di reazione anche quando l'impotenza porta allo sconforto. Non è solo il mio sentimento, purtroppo, ma quello di tanti, tanti cittadini di Caprarola e Ronciglione che non si sentono tutelati da nessuna forza politica.
Di  Admin-  (inviato il 05/10/2010 @ 23:48:24)
# 23
Non credo però che se fosse al governo del paese il centrosinistra avrebbe fatto l'interesse dei cittadini sulla questione dell'acqua.
Di  Lola  (inviato il 06/10/2010 @ 16:40:05)
# 24
Ma come si fa a credere a questi signori quando ci sono delle analisi che li smentiscono?! Non bisogna credere a quello che dice l'amministrazione, ma ad analisi fatte da un ente autorevole come l'ISS!

Che in un lago vulcanico ci sia l'arsenico e altre sostanze che se ingerite provocano danni all'uomo credo sia una cosa normale! Ma nei nostri rubinetti arriva acqua clorata e depurata....che al momento risulta a norma secondo l'ISS! Se poi ci dovesse essere un problema in questo passaggio deve essere affrontato e risolto immediamente MA SENZA GETTARE FANGO SU L'INTERA ZONA! senza far passare il messaggio che se ci si avvicina al Lago di Vico si rischia la viata.....C'è questo di sbagliato nella campagna contro il lago che stanno portando avanti questi signori! Balneabilità e potabilità sono 2 cose profondamente diverse e non devono essere confuse!

Se il nostro lago stesse davvero in pericolo di vita non penso che sarebbe pieno di Coregone (pesce delicatissimo già scomparso da molti altri laghi d'Italia!)....questo è solo un mio pensiero ma credo che non ci siano dubbi che se un lago stà male i primi a risenterne siano proprio i pesci!
Di  Anonimo  (inviato il 07/10/2010 @ 11:03:01)
# 25
....dimenticavo...dovremmo collaborare tutti a difendere quel poco turismo che c'è in zona perchè non ci guadagnerebbero solo le strutture ricettive ma anche ristoranti, edicole, bar, tabaccherie, alimentari e tutti i negozi in genere!
Di  Anonimo  (inviato il 07/10/2010 @ 11:07:09)
# 26
Post 24 e 25,
hai lo stesso mio pensiero, un idea, tanto per cercare di risollevare il morale.
Organizzare una sagra si potrebbe chiamare "sapori mediterranei " e allestire degli stend e far degustare alle persone che interverranno tante specialità provenienti da tutta Italia, tutte le regioni, prodotti tipici, piatti regionali preparati lì sul momento, potrebbe essere un idea.
Magari con l'altra idea del ciocofest.
Di  Anonimo  (inviato il 07/10/2010 @ 11:37:49)
# 27
Ma quanti cavoli di "Anonimo" ci sono blog.26 ? Perchè non ti difendi da questa invasione di omonimi,per poter meglio sempre difenderti per quello che dici o dirai in futuro ?!!!
Di  xyz  (inviato il 07/10/2010 @ 16:49:25)
# 28
LA DICHIARAZIONE di GUERRA e' stata consegnata nelle mani dei MEDIA,12 ottobre 2010 accademia Kronos:
"i cittadini del viterbese subiscono in silenzio continui rischi per la loro salute per acque che sembrerebbero non
potabili, per presunti terreni avvelenati chimicamente, per ipotesi di polveri contaminate emesse massicciamente nell'atmosfera nei periodi di raccolta delle nocciole".
"avvocati iscritti all'associazione offriranno a turno e gratuitamente la loro consulenza a tutti quei cittadini che si ritengono danneggiati da attività agricole, da situazioni di degrado ambientale e da rischi alla salute per acque e cibi contaminati."

Arriveremo al punto che non potremo passare in strada con i nostri trattori che qualcuno ci lancera' pietre addosso.

La guerra e' solo all'inizio.
Di  Anonimo  (inviato il 12/10/2010 @ 12:15:25)
# 29
Ma coloro che si lamentano dell'acqua, sono gli stessi che ogni giorno passano con le "botti" di diserbante??? spero di no...
Di  Geronimo  (inviato il 12/10/2010 @ 13:06:21)
# 30
si certo ogni settimana diserbiamo.
Le nocciole hanno max 6 trattamenti/anno, le mele biologiche 20 trattamenti/anno, le mele non biologiche 40 trattamenti/anno.

Non volete l'agricoltura in zona ma al supermercato andate ogni settimana a comprare da mangiare. Finiremo che tutti i prodotti saranno cinesi, io ci sono andato in un negozio alimentare cinese, volete questo?
Di  Anonimo  (inviato il 12/10/2010 @ 14:19:09)
# 31
Anonimo,

ma non è esagerato ogni settimana?
Di  uhr  (inviato il 12/10/2010 @ 14:39:40)
# 32
e se invece di diserbare tagliate l'erba, è molto piu' costoso?
Di  Geronimo  (inviato il 12/10/2010 @ 14:45:50)
# 33
se diserbiamo diserbiamo e non va bene se passiamo con i tosaerba alziamo la polvere.
Come la metti, la metti trattori in piazza adesso subito!
ahahahah
Di  Anonimo  (inviato il 12/10/2010 @ 16:18:54)
# 34
più va avanti questa polemica e più mi sembra che gli ottusi non sono di certo gli agricoltori!!!! la gente mangia cibi trattati ogni giorno e qui si crea un polverone per le nocciole che sono il frutto meno trattato di tutti....CHE IPOCRISIA!!!! e ora il problema della polvere....ma qualcuno ha una soluzione a questo? Ci sono forse dei mezzi che non fanno polvere? No...non sono ancora stati inventati e la legge dice che quando il rischio (= polvere) non può essere evitato si può solo ricorrere a DPI = dispositivi protezione invividuale > es. mascherine!o qualcuno pensa di tornare alla raccolta manuale???? arrivati a questo punto magari qualche matto è pure capace di proporre una cosa del genere!

Di  Giovane agricoltore!  (inviato il 12/10/2010 @ 16:54:30)
# 35
Aprire gli occhi...

http://www.corriere.it/cronache/10_ottobre_12/alghe-tossiche-massaciuccoli-lago-puccini-gasperetti_b905e708-d61c-11df-a0eb-00144f02aabc.shtml#maincontent
Di  Lucca  (inviato il 12/10/2010 @ 19:44:53)
# 36
Post 30,non vogliamo far la spesa in negozi cinesi, vogliamo solo esere informati e tutelati da amministratori"normali".Non da amministratori superpreparati, superacculturati,ma "normali"che con umilta' e semplicita'ci spieghino come stanno le cose VERAMENTE,non chiudendo gli occhi il naso e la bocca come le scimmie!!Vogliamo essere trattati da cittadini "normali"non assistere al braccio di ferro fatto da chi e perche' contro chi e perche'!!E' una vergogna e una mancanza di rispetto verso hi onestamente lavora,coltiva i terreni, gestisce negozi e attivita' ricettive e che ancora lotta per avere una Caprarola migliore,ma ne vale la pena difendere ancora l'operato di questi incompetenti e incoscenti amministratori?
Di  Anonimo  (inviato il 12/10/2010 @ 21:06:47)
# 37
La colpa è la vs/nostra.
Con tutte queste chiacchiere su questo blog, c'era un proverbio che diceva " troppi galli a cantà non fà mai giorno ".
Secondo me è ora che si incominci a fare i fatti.
Di quello che accade in Italia, come a Caprarola, fosse accaduto in Francia, sicuramente ci sarebbe stata una rivolta popolare ma siccome l'Italia è L'Italia , questo non accade.
Sempre un'altro proverbio dice " Un popolo ha il governo che si merita ".
Allora dobbiamo incazzarci con noi stessi, quando si và a votare non bisogna vedere quello che ipoteticamente potrebbe aiutarti ma quello che veramente è capace di amministrare un paese.
Poi come dico sempre, è ora che gli amministratori di tutti i livelli, incomincino a vedere il cittadino come quella fonte che gli paga lo stipendio tutti i mesi, pertanto dovrebbe essere lui a disposizione del cittadino e non il contrario come abitualmente accade adesso.
Di  Anonimo  (inviato il 13/10/2010 @ 00:23:30)
# 38
Post 37, anche tu sei un gallo come noi.
Se vuoi cambiare le cose, come lo vogliamo noi, serve uscire allo scoperto e cominicare a raccogliere le firme.
Invia un e-mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e cominciamo a creare una lista di persone, altrimenti non cambia nulla
Di  Admin-  (inviato il 13/10/2010 @ 08:37:21)
# 39
si la colpa è dei nostri amministrtori perchè ci fanno bere acqua potabile che a ronciglione non hanno.bravi
Di  anonimo  (inviato il 13/10/2010 @ 14:52:47)
# 40
Colpa o merito? Non si capisce.
Di  Admin-  (inviato il 13/10/2010 @ 15:21:20)
# 41
Non ti sforzare Admin...,Anonimo non lo sa nemmeno lui quello che vuole dire...;
poi con tutti questi aAnonimi che ci sono in giro ...vacci a capire qualcosa?!!!
Di  A onor del vero  (inviato il 15/10/2010 @ 19:50:39)
# 42
Salve Admin, leggo su internet che al lago di Vico è ricomparsa l'alga rossa. Ma non doveva fiorire solo a gennaio?
Di  max  (inviato il 15/11/2010 @ 15:43:00)
# 43
Non sono informato sulla notizia. In effetti in questo periodo non dovrebbe esserci nessuna fioritura, anche per via delle temperature ancora alte.
Stiamo a vedere queste analisi e poi ne parleremo.
Spesso le notizie che passano dai giornali si discostano molto dalla realtà.
Se poi vengono diffuse dai soliti portavoce...

Di  Admin-  (inviato il 16/11/2010 @ 20:09:25)
# 44
http://www.romanotizie.it/lago-di-vico-nuova-fioritura-alga-rossa-danno-paesaggistico-e-pericolo-per-le-persone.html

Di  max  (inviato il 19/11/2010 @ 14:39:57)
# 45
Sembra che effettivamente ci sia una leggera fioritura in anticipo. Aspettiamo gli esiti dei prelievi per capire l'entità e soprattutto per fare una prima proiezione sullo sviluppo della prossima stagione.
Anche l'ISS dovrebbe aver fatto un prelievo nel lago.
Sulla base delle fioriture precedenti si è ipotizzata una stagione più intensa ed è per questo che il Comune di Caprarola sta provvedendo al potenziamento dei filtri in modo da mantenere la potabilità anche nelle fasi più acute.
Per quanto riguarda la proliferazione dell'alga non sono stati ancora attuati interventi efficaci per la sua immediata riduzione, e del resto è ancora presto per vedere anche gli effetti dell'ordinanza comunale che prevede maggior rispetto e l'uso di concimi a basso impatto.
La situzione in genereale è molto critica sia per l'assenza di progetti istituzionali per il risanamento del lago, sia per le notizie che girano sui giornali che continuano a incriminare il lago e il territorio.
Di  Admin-  (inviato il 19/11/2010 @ 17:36:00)
# 46
C'è una delibera comunale che impone una fascia di rispetto di 30 metri intorno al lago. Tale fascia inseme alle canuccie dovrebbe fare da fitodepurazione. Chi la fa rispettare?
Anche se e' stato detto che il problema e' pregresso cioe' che riguarda il fosforo e l'arsenico sui fondali accumulato in decenni passati, senza il legame con l'ossigeno tali sostanze liberate si diluiscono nell'acqua del lago. E' stato detto che faranno un progetto life europeo per mettere un sifone e tre getti d'acqua potenti nei tre punti piu' profondi tipo laghi svizzeri o trevignano, questo dovrebbe bastare per far ritornare l'ossigeno in profondita'.
Di  Anonimo  (inviato il 21/11/2010 @ 09:55:50)
# 47
Laghi italiani: interviene l'Unione Europea. Bello essere governati da struzzi.

http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_novembre_22/arsenico-e-vecchi-acquedotti-ue-boccia-fulloni-1804217682750.shtml
Di  U.E.  (inviato il 22/11/2010 @ 16:39:10)
# 48
LAGO DI VICO, CASCO INTEGRALE.

Tenetevi pronti all'onda d'urto,in arrivo notizie al vetriolo, arsenico e metalloidi wireles verranno diffusi a tutta la popolazione del conprensorio del lago di vico.
la domanda è... chi ha distrutto il lago di vico? forse gli scellarati articoli di giornale?forse alcune dichiarazioni poco raccomandabili? forse qualche alex di troppo? forse qualche associazione allarmistica?
tenetevi incollati sul tv digitale terrestre ore 12,50 del 4 dicembre 2010, rai tre, con la partecipazione straordinaria della dott.sa A. Litta., scopriremo insieme forse la triste realtà.
Di  nero per caso  (inviato il 03/12/2010 @ 09:26:15)
# 49
Post 48, quello che sentirai dire nel programma saranno le stesse identiche cose imparate a memoria dai relatori sia sull'alga che sull'arsenico.
I mass media continuano a riportare articoli terroristici.
Sull'arsenico, pochi giorni fa, in articolo in internet, viene scritto testualmente; " Ci sono comuni, attorno al lago di Vico, che usano l’acqua di questo bacino, la quale, oltre ad essere fortemente inquinata dall’arsenico,"...
E' FALSO, perchè la presenza dell'arsenico nell'acqua è di 20µgl ovvero entro la soglia consentita dalla legge.
Ma queste persone continueranno a ripetere che nel lago c'è una presenza pericolosa di arsenco non specificando che l'aalta concentrazione è nei sedimenti e non nell'acqua. Questa è disinfirmazione.
Nello stesso articolo internet viene scritto: "Ora, pungolati dalla Commissione europea che ha perso la pazienza, si spera che possiamo, tutti noi italiani, bere dai nostri rubinetti un’acqua perlomeno più sana; ma per molti potrebbe essere troppo tardi, avendo accumulato in corpo, per lunghi periodi di tempo, una congerie immonda, subdola e silente di veleni, che li hanno dissetati a morte."
Fate un pò voi...
Di  Admin-  (inviato il 03/12/2010 @ 10:11:40)
# 50
Admin, mi pare che da qualche tempo a questa parte tu ti sia arreso al fatto che l'acqua del lago è inquinata dall'arsenico solo a cauisa di coloro che mettono in atto un'incessante et abominevole opera di terrorismo mediatico. Dimentichi forse che se su determinate questioni si muove un organismo super partes come la Commissione Europea significa che il problema non è certo un'invenzione messa in rete da qualche catastrofista che vorrebbe ridurci a camminare carponi come gli uomini delle caverne. Inoltre mi sembra che anche tu stai dimostrando di essere insofferente alle regole come tanti connazionali, dimenticando che senza regole la convivenza civile non è più tale, ma è puro far west. Deluso dalla tua metamorfosi, ti saluto e chiudo.
Di  spider  (inviato il 03/12/2010 @ 14:30:09)
# 51
Caro Spider, ti darei ragione se io avessi almeno una volta negato l'esistenza dell'alga o dei metalli pesanti. Se non ci capiamo, forse il problema sono io, incapace a farmi capire, oppure vi state facendo influenzare dalle chiacchiere.
Lo dico per l'ultima volta cercando di essere più chiaro.
La presenza di arsenico nell'acqua del lago è 20µg/l, quindi dentro i parametri di legge.
Ciò che arriva nei rubinetti è molto più basso, se non sbaglio 3µg/l, ma non insisto, comunque ben al di sotto della soglia consentita... quindi potabile! Non lo dico io ma le analisi degli organi preposti.
Perché i mass media, facebook e i blog devono dire che nel lago c'è una forte e pericolosa concentrazione di arsenico?
E' cattiva informazione e terrorismo mediatico perché i cittadini meno attenti, e sono tantissimi, non useranno più l'acqua del rubinetto e saranno costretti ad approvvigionarsi con serbatoi, taniche o a comprare l'acqua.
E' normale? E' giusto? Chi lo paga il disagio di queste persone?
E lo sp*****amento del territorio con gravi perdite economiche?
Questi individui, giocando con le parole, non specificando che la concentrazione di arsenico è nei sedimenti, cioè nel terreno sotto il livello dell'acqua e quindi pressoché innocuo.
Ti faccio un esempio: le case nel centro storico sono attraversate da chilometri di tubi del gas. Sai cosa potrebbe succedere per una perdita lungo questi tubi? Quello che è successo in molte città italiane, esplosioni, edifici crollati, morti.
Insomma, il concetto è questo. Cosa facciamo, togliamo il gas a tutti solo perché un incidente potrebbe mettere a rischio i cittadini
Di  Admin-  (inviato il 03/12/2010 @ 19:17:52)
# 52
potrebbe mettere a rischio i cittadini?
Sono d'accordo con te che servono precauzioni e la massima tutela per i cittadini, ma se allo stesso modo del lago, anche per il gas si facesse terrorismo mediatico, allora sui giornali dovrebbero scrivere che i centri storici sono pieni di gas e quindi c'è il rischio per la salute e per la vita.
La Commissione europea à intervenuta per far luce sulla questione in generale e non nello specifico, perché al di la dei punti di vista e della chiarezza, i problemi nel lago ci sono e vanno risolti.
Se è vero che il Prof Nascetti dell'UniTuscia ha detto che nei sedimenti (non nell'acqua) c'è una forte presenza di arsenico, è anche vero che ha escluso ogni possibile intervento per risolvere il problema perché è praticamente impossibile asportare i sedimenti.
Per farla breve, io ho fatto la mia parte cercando di dire le cose come stanno.
Se chi di dovere non lo fa e lascia che un branco di casinari continui a generare confusione e dibattiti inutili... chi se ne frega.
Non possiamo ripetere sempre le stesse cose.
Per concludere: che significa "mi sembra che anche tu stai dimostrando di essere insofferente alle regole" ?
Io sono insofferente alle regole storte, e se tu leggessi i miei articoli avresti avvertito palesemente quanto io rispetto le regole e a proposito di regole, se non ci mettiamo in testo che la correttezza ed il rispetto verso gli altri è una regola basilare per la convivenza, ci ritroveremo sempre nel caos dove a rimetterci saranno sempre i cittadini manipolati, così come è sempre stato.
Di  Admin-  (inviato il 03/12/2010 @ 19:18:42)
# 53
la commissione europee ha archiviato la procedura aperta dalle interrogazioni di parlamentari di centro sinistra; piano piano tutta la verità sul lago verrà a galla ossia che l inquinamentto risale a 30 anni fa,che l'acqua di caprarola è non solo potabile ma anche l unica a norma con le direttive europee sull arsenico, e chi pensava di avvantaggiarsi politicamente verrà punitodal popolo sovrano.viva il lago di vico
Di  anonimo  (inviato il 03/12/2010 @ 20:09:29)
# 54
Bella notizia, anonimo.
Chi sa, dovrebbe partecipare di più. Anche senza esporsi, ma partecipare.
Di  Admin-  (inviato il 03/12/2010 @ 21:33:32)
# 55
nascetti ha detto che il lago e' stato inquinato negli anni 30 con concentrazioni di 1,5g di as per kg. Non e' possibile che sia naturale, forse e' il centro nbc, i militari dovrebbero pagare la bonifica di tutto il lago.
Di  Anonimo  (inviato il 05/12/2010 @ 21:31:30)

Ultimo aggiornamento Domenica 16 Gennaio 2011 22:31

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...
Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...