Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

Il Ministro Brambilla: Corse di Ronciglione da cancellare per sempre

Lunedì 14 Marzo 2011 10:15 Admin
Stampa PDF

b_130_0_16777215_0___images_stories_micheabramcilla.jpgLa morte della cavalla Tiffany per il ministro ha ripercussioni negative sull'immagine dell'Italia nel mondo.
Dopo il grave incidente Ronciglione che è costato la vita alla cavalla Tiffany, il Ministro

Michela Brambilla attacca le corse dei cavalli nella trasmissione Domenica 5 su Canale 5.

 

Palii e tradizioni popolari – spiega il ministro – che comportino il maltrattamento degli animali vanno cancellati per sempre.
L'episodio avvenuto a Ronciglione, per la Brambilla è la prova che certe iniziative che comportino il maltrattamento degli animali vadano cancellate per sempre, anche che se fanno parte di tradizioni storiche.
I tempi sono cambiati, spiega il ministro – il fatto che certe tradizioni anacronistiche abbiano radici antiche, non significa che debbano essere portate avanti per sempre.
La morte della cavalla Tiffany per il ministro ha ripercussioni negative sull'immagine dell'Italia nel mondo.
Nel caso di Ronciglione, il filmato messo in rete con l'incidente e l'agonia della cavalla sta facendo il giro del mondo e, in tutto il suo orrore, ha l'effetto di una requisitoria contro la barbarie di certi costumi”.

Il fimato del'incidente può essere visto qui >>

Ecco i siti ed i giornali che ne parlano in Italia >>


Ultimo aggiornamento Lunedì 14 Marzo 2011 12:02

Commenti  

 
-8 #1 2011-03-14 16:37
Dall'altra parte i commenti sono stati vietati, giustamente, perchè il discorso è degenerato in insulti di ogni genere verso chi con questa storia non c'entra nulla, ha solo commentato, e questo non è giusto. Io ho sempre guardato le corse di Ronciglione, ho sempre pagato il dovuto biglietto e ho assistito. Di fronte a incidenti come questo la prima reazione è (credo x tutti) di rabbia o orrore, voglia di cercare un colpevole su cui puntare il dito, ma ripensandoci, a freddo e parlando con chi certe cose le vive, in parte mi sento di ricredermi. A quella povera cavalla gli ha detto veramente male, l'hanno stretta verso le transenne e nessuno poteva prevedere un esito così.
Cancellare un evento come il palio di Ronciglione? Io direi di no, mi opporrei anch'io alla sua cancellazione, ma regolamentarlo e controllarlo meglio, individuare una persona fisica che si assuma tutte le responsabilità e paghi in caso di errori, a quello direi si fermamente.
Una cosa ignorerei a priori: l'opinione di una persona come la Brambilla.
Citazione
 
 
+1 #2 2011-03-14 19:32
Fino a prova contraria la Brambilla è un Ministro e non lo puoi ignorare. Non mi pare bell'inizio. Così invece di aprire un dialogo si creano le trincee.
Citazione
 
 
#3 2011-03-14 19:55
Fino a prova contraria sono proprio i ministri che dovrebbero rispettare i cittadini,la giustizia, i lavoratori, le leggi,le donne,la scuola,e tutte le istituzioni,cos a che molto spesso non accade, per cui propongo di salvaguardare gli animali e far correre la Brambilla!!!!
Citazione
 
 
+4 #4 2011-03-14 19:56
la Brambilla arriva tardi, ci sono già state denunce e si spera si chiarirà chi siano i responsabili di quell'atroce morte.

ma il problema resta e per me le corse non dovranno farsi mai più !
perché i rischi ci saranno sempre, nel far correre i cavalli sui sampietrini (basta vedere nel filmato come facevano fatica a stare in piedi gli altri cavalli). e anche perché in molte occasioni si è scoperto che i cavalli venivano dopati !

perché non è più ammissibile usare gli animali per il divertimento della gente, nascondendosi verso un ipocrita amore per loro.
questa gara vive solo per gratificare questa o quella scuderia, per far guadagnare un po' di soldi al comune e ai commercianti, i cavalli non si divertono per niente !
Citazione
 
 
+4 #5 2011-03-14 22:21
alieno ha ragione, è inutile girarci intorno c'è poco da regolamentare. Giuseppe dice che la cavalla è stata sfortunata perché l'hanno stretta alle transenne. E gli altri cavalli che sono caduti? Sono stati sfortunati anche loro? Secondo me per come sono andate le cose sono stati fortunati quelli che non sono caduti ma hanno corso mezzi sciancati.
Anche per me le corse non dovranno farsi mai più.
Citazione
 
 
-9 #6 2011-03-15 10:16
Appunto perchè la Brambilla è un ministro non può uscire fuori e Vietare (o addirittura Cancellare). Sarò fatto male ma una politica del divieto non mi piace. Secondo me è più giusto cercare di correggere e ricorrere al divieto solo come ultima spiaggia. E' vero che il video di Tiffany sta facendo il giro del mondo ma bisogna cercare le cause e i responsabili. Le transenne erano pericolose? Si interviene su quelle. Sui sampietrini non si corre? Si cerca il rimedio. Quando piove i cavalli non devono uscire? Si punisce chi ha autorizzato il via con la pioggia. I cavalli sono dopati? Si Distrugge chi ha fatto una cosa simile.
Ci vogliono i controlli, prima durante e dopo ogni corsa, ci vogliono gli investimenti per migliorare e ci vogliono le punizioni per chi viola o cerca di aggirare le regole. E' troppo facile vietare o cancellare.
Citazione
 
 
+4 #7 2011-03-15 10:43
Se avessero vietato le corse oggi tiffany sarebbe viva, tutti saremmo più contenti e non ci saremmo svergognanti come i soliti italianucci da due soldi.
Ti voglio abbonare le transenne che per quanto ne so è la prima volta che succede questo, però si sapeva che sui sanpietrini si scivolava e si sapeva che con l'acqua si scivolava di più.
I controlli c'erano, le disposizioni pure però sono state aggirate.
Si vorrebbe attribuire la responsabilità dell'incidente a chi ha stretto la piazza, e me pò sta bene. Ripeto, quel giorno pioveva e i cavalli so usciti uguale..
Che voi regolamentà?
E' troppo facile regolamentare, così se succede qualcosa la colpa è sempre del fato o de qualcun'altro.
Io spero tanto che dalle analisi risulti che tiffany era pulita sennò altro che regolamentazion i. Il proprietario, oltre ad essere straziato dalla morte della sua cavalla potrebbe passare seri guai con la legge.
E poi, se non è il governo che fa le leggi, chi le dovrebbe fa?
Citazione
 
 
-9 #8 2011-03-15 12:00
Mi dispiace ma non la vedo come voi Admin. Dici che i controlli c'erano e poi speri che Tiffany risulti pulita, e allora di quali controlli parli? E se c'erano le disposizioni riguardo sampietrini e pioggia di quali raggiri parli? Se c'erano sono state VIOLATE non raggirate e QUALCUNO le ha Violate. Se i GP fossero stati vietati adesso avremmo dei piloti vivi, se le corse ciclistiche fossero state vietate adesso avremmo degli atleti vivi, se le partite fossero vietate adesso avremmo giocatori e tifosi vivi. Fortunatamente non sono vietati ma vengono via via aggiornati, controllati, messi in sicurezza, resi moderni col cambiare dei tempi. Solo così abbiamo atleti, piloti....... cavalli da corsa VIVI e che fanno spettacolo. NON Vietare ma Regolamentare! Così la penso io =))
Citazione
 
 
+3 #9 2011-03-15 12:39
Attenzione Giuseppe, non voglio alludere a nulla.
Non sai quanto mi dispiace ciò che è accaduto indipendentemen te da tutto, dalle chiacchiere e dalle responsabilità. Ne parlo spesso con persone di Ronciglione e sembra che un eventuale presenza di sostanze dopanti sia possibile. Non per quel cavallo in particolare, inendiamoci.
Magari sono solo brutte voci e ce lo auguriamo tutti, sia per i cavalli, sia per i proprietari perché se fosse vero qualcuno ne potrebbe approfittare strumentalizzan do la cosa.
C'erano delle disposizioni che obbligavano a correre su terra. Lo scorso anno è andato tutto liscio. Quest'anno però, forse per via dei costi, la terra non si è messa.
Condivido sulla regolamentazion e, ma deve essere una regolamentazion e senza se e senza ma, perché se poi, come nel caso della terra, si trovano scappatoie per eliminare i costi allora a discapito della sicurezza, non ne usciamo più.
C'è solo un modo per garantire corse e proteggere i cavalli. Ovviamente non parlo da esperto ma da uno che vede le cose dal di fuori.
Correre su terra, applicare tutte le protezioni possibili. Fare una grande campagna pubblicitaria e portare tantissimi spettatori, associando una lotteria all'evento o eventi collaterali. In questo modo gli sponsor potrebbero contribuire notevolmente in cambio di visibilità. Con gli introiti sopportare tutti i costi organizzativi.
Citazione
 
 
#10 2011-03-15 12:53
Admin post.9. Ti quoto per intero, ed è proprio quello che intendevo io. Non sono un esperto e non saprei come fare x dimostrare che il ministro ha torto ma mi piacerebbe vedere il palio di Ronciglione svolgersi per il piacere di tutti anche ovviamente e soprattutto per il piacere degli animalisti (come mi definisco anche io).
Citazione
 
 
-2 #11 2011-03-15 14:14
Bene Giuseppe. e allora ci rimane da sperare che gli organizzatori e la legge percorrano questa direzione in modo che la corsa diventi uno spettacolo per adulti e bambini, ma soprattutto un divertimento per i cavalli.
Lo auguriamo a tutti, roncionesi per primi.
Citazione
 
 
+3 #12 2011-03-15 15:34
Caro Admin mi riferisco al tuo post #7 per dire che ben vengano i seri guai con la legge per il proprietario se questo ha fatto assumere alla cavalla o al cavallo sostanze dopanti.
Comunque sono fermamente contrario a questo tipo di manifestazioni che possono mettere a repentaglio la vita degli animali per il solo divertimento delle folle. Ben vengano invece le manifestazioni con gli animali che siano una festa per tutti, in primis per gli stessi animali.

Un saluto
Citazione
 
 
+5 #13 2011-03-15 15:41
Dovrebbero affrontare senza problemi i disagi causati dalla terra e i maggiori costi per mettere in sicurezza il percorso se davvero tengono alla loro tradizione!!!!
Citazione
 
 
#14 2011-03-15 16:15
PG, post 12. Si, ben vengano, ma spero tanto che siano solo voci di popolo.
Io però mi metto anche dalla parte del proprietario del cavallo. A volte, presi dall'entusiasmo, dall'euforia e dalla competizione, si rischia di perdere quei riferimenti che sono necessari per evitare disgrazie. Ecco perché anche io sarei per stoppare le corse.
Tuttavia capisco anche chi ha passione, chi vede le cose diversamente, chi è cresciuto con questa tradizione.
Probabilmente è più giusto mediare e trovare una soluzione per tutelare i cavalli ed accontentare gli appassionati.
Spesso però non ci si accorge quando è il momento di fermarsi a riflettere e si arriva al punto di non ritorno.
Questa volta c'è tantissima indignazione e più partecipazione grazie anche ad internet che fa correre le notizie ovunque con un click. E' segno che i tempi cambiano e la sensibilità della gente sta crescendo.
L'articolo sull'incidente ha ricevuto in 10 giorni oltre 2000 visite e più di 100 commenti. Questo dimostra come un argomento può assumere importanza ed interesse diverso nell'arco di qualche anno. E ciò non è avvenuto solo su questo blog, ma in tutto il mondo.
Citazione
 
 
+2 #15 2011-03-15 17:00
leggete cosa dice l'unire

http://cavallomagazine.quotidiano.net/cavallomagazine/2011/03/11/472239-unire_interviene.shtml
Citazione
 
 
+2 #16 2011-03-15 17:23
Su segnalazione del post 15 che ringraziamo, riprendiamo una parte delle dichiarazioni di UNIRE tratta da Cavallo Magazine online:
Roma 11 marzo 2011- L'Unire fa sapere che sono state riportate in questi giorni, su alcuni quotidiani locali, affermazioni da parte di rappresentanti delle istituzioni e delle scuderie dei cavalli impegnati nel Palio di Ronciglione a dir poco sorprendenti.

Dopo aver deliberatamente rifiutato di applicare alla predetta manifestazione l’Ordinanza del Ministero della salute 21 luglio 2009, gli stessi cercano ora di attribuire ad altri le responsabilità dei gravi incidenti verificatisi: due cavalli feriti ed un cavallo deceduto in atroci condizioni.

In particolare, si cerca di attribuire all’Unire una qualche partecipazione negli eventi nefasti verificatisi.
In realtà, all’Ente presso il quale siede la Segreteria Tecnica UNIRE/FISE - istituita in accordo con il Ministero della Salute in ottemperanza a quanto disposto dalla richiamata ordinanza - non è pervenuta per l’edizione 2011, contrariamente a quanto avvenuto nel 2010, alcuna richiesta da parte del Comune di Ronciglione per la designazione di un tecnico abilitato UNIRE/FISE da integrare nella commissione comunale di vigilanza per autorizzare il suddetto palio.
...L’Unire si riserva di valutare in ogni sede le affermazioni rilasciate tendenti a gettare discredito sull’importante lavoro condotto dai tecnici UNIRE/FISE, fortemente impegnati a consentire lo svolgimento, nei modi migliori, di tali manifestazioni.
Citazione
 
 
+5 #17 2011-03-15 18:26
Per Giuseppe.
Non mi sembra la stessa cosa della formula una perdonami...se un pilota gareggia lo fa assumendosene ogni rischio, così come chi corre in moto, chi fa corse di ciclismo o pratica sport estremi.
In questo caso i cavalli non decidono nulla sono i proprietari a decidere per loro, e nella maggior parte dei casi pensano più ai loro interessi che al bene dei loro animali!
Citazione
 
 
+4 #18 2011-03-15 22:12
E' vero simona la penso come te pure io. Un pilota sceglie di correre sapendo che il rischio è altissimo e se vince porta a casa tanti soldi.
I cavalli sono costretti e se vincono la corsa che premio gli spetta? Una carota o uno zuccherino?
Citazione
 
 
-3 #19 2011-03-16 10:58
A parte il discorso dell'animale che non può decidere se fare o meno una cosa che non mi sembra ragionevole e in teoria tutti gli animali che vivono in cattività non hanno scelto di fare la vita che fanno, PURTROPPO. Il discorso credo che stia tutto qui: "...L’Unire si riserva di valutare in ogni sede le affermazioni rilasciate tendenti a gettare discredito sull’importante lavoro condotto dai tecnici UNIRE/FISE, fortemente impegnati a consentire lo svolgimento, nei modi migliori, di tali manifestazioni". Hanno violato delle direttive, vanno puniti i responsabili ma vanno puniti in modo serio senza penalizzare un'intera comunità "cancellando per sempre" un evento di festa.
Citazione
 
 
#20 2011-03-16 12:22
ecco un esempio positivo di questa antica tradizione..

http://www.tusciaweb.it/notizie/2011/marzo/15_1sla.htm
Citazione
 
 
+1 #21 2011-03-16 12:45
post 20....questo è sicuramente un bellissimo esempio di solidarietà che nessuno mette in dubbio anzi....complimenti!!!! quello che si chiede è solo maggiore sicurezza per gli animali....mettendo sempre la terra e protezioni sucure! Non penso sia una richiesta così assurda se davvero tenete a questa tradizione! Dovete ammettere che è stato fatto un errore enorme a far correre i cavalli su san pietrini bagnati!Bisogna che queste corse a vuoto diventino a rischio zero!!!!
Citazione
 
 
-1 #22 2011-03-16 12:53
Post nr. 20,
antiche tradizioni ce ne sono tante, pensa che una volta a chi sbaliava, venivano impalati..........
Quella serebbe la soluzione per chi allestisce quella specie di corsa molto trazizionale.
Citazione
 
 
#23 2011-03-16 12:55
Post nr. 20,
antiche tradizioni ce ne sono tante, pensa che una volta a chi sbaliava, veniva impalati..........
Quella serebbe la soluzione per chi allestisce quella specie di corsa molto tradizionale.
Citazione
 
 
+6 #24 2011-03-16 13:07
Beh certo Giuseppe sono d'accordo con quanto scrivi...vanno puniti i responsabili, ma bisognerebbe anche soffermarci un attimo e pensare al bene degli animali che come dici tu non scelgono la vita che fanno.
Il discorso per quanto mi riguarda non è circoscritto solo a queste gare, ma è ben più esteso; forse vado fuori tema ma non posso non associare l'accaduto a quanto avviene anche nel circo, dove per tradizione portiamo i nostri figli a guardare gli animali esibirsi, oppure come non pensare alla corrida...Non ci curiamo del fatto che per arrivare a fare quei spettacoli i protagonisti indiscussi "gli animali" vengono seviziati, frustati e obbligati a vivere in condizioni che vanno assolutamente contro la loro natura.
Sicuramente questo non è il caso dei cavalli, la corsa fa parte della loro natura, però non posso fare a meno di domandarmi se vale la pena tutto questo per appagare il nostro "senso di festa".
Citazione
 
 
+2 #25 2011-03-16 14:03
post n.20, il tuo mi sembra un tentativo di sviare la discussione, dimostrare che chi appartiene alle scuderie ha il cuore buono e quindi non può fare nulla di male.
pur elogiando la scuderia Monumento per questa iniziativa, la sostanza del problema rimane la stessa: qui contano i fatti sulla gara e sui cavalli. se si dimostrerà vero che hanno cercato di riversare le colpe sull'UNIRE che invece non c'entrava niente, sarò solo un motivo in più per giudicare ancora più colpevole chi sbaglia e poi accusa gli altri.

quoto Simona in pieno !
Citazione
 
 
#26 2011-03-16 14:15
Grazie Alieno ti quoto anch'io!!
Citazione
 
 
+2 #27 2011-03-16 15:02
post 20, una bella iniziativa che onora chi la fa. Però non ha nulla a che vedere con le corse perché non avalla e non giustifica nulla. Comunque, per buon gusto avrei evitato di indossare la maglia e il fazzoletto. Soprattutto da parte del sindaco.
Citazione
 
 
#28 2011-03-16 15:55
io sono lo stesso che ha postato il link dell'Unire......
sto solo cercando di far vedere tutte le verità...
Che le colpe non sono dell'Unire.... che la terra va messa... che l'organizzazione va fatta seriamente da gente che sa cosa fare....con tutte le norme di legge in regola... nella massima sicurezza ecc ecc
però ci tengo pure a mostrare che qui non si tratta di assassini e macellai ma di persone per bene che hanno solo una passione che nasce da 500 anni di storia....
ora questa storia va portata avanti ma và riscritta nelle regole ...
l'importante è vedere le cose bene in profondità e da tutti i punti di vista.
Citazione
 
 
-2 #29 2011-03-16 16:23
Post 28 l'ok verde l'ho messo io ;)
Citazione
 
 
+4 #30 2011-03-16 18:06
post 28, io non ho detto che sono dei macellai e mi sono complimentato. Quando si fa beneficienza va sempre bene. Quelle foto però strillano tanto. Hanno sbagliato e io non voglio impiccarli, voglio solo onestà e che ammettano di aver sbagliato. Fatto questo siamo tutti disposti a comprendere e a perdonare. Vedo invece arroganza e scaricabarili.
Citazione
 
 
-5 #31 2011-03-18 11:02
Potete dire tutto quello che vi pare sulla Brambilla, ma è un ministro con grande coraggio che affronta problemi fastidiosi per tutti.
Brava Mihela, continua così.
Citazione
 
 
#32 2011-03-21 18:25
Meno male che c'è lei! Mi piacerebbe sapere dove si vede il coraggio di questo ministro e quali sono i problemi che ha affrontato (e anche risolto) da quando è ministro.
L'ultimo che ho visto è stata la riunione a Lampedusa alla quale è seguita il giorno successivo, l'invio di un traghetto con l'occorrente per allestire una tendopoli sull'isola.
Eh si ci vuole coraggio a fare una cosa simile.
Citazione
 
 
#33 2011-03-21 18:48
comunicato del ministero della salute sulle inadempienze del comune di ronciglione

http://www.geapress.org/corse-palii-giostre/palio-di-ronciglione-e-la-condanna-della-martini-lazio-no-lombardia-si/13123
Citazione
 
 
#34 2011-03-22 16:26
Grazie alieno
Citazione
 
 
+1 #35 2011-03-22 16:32
A seguito della segnalazione di Alieno, pubblichiamo una parte del comunicato del Ministero della Salute dopo la riunione in merito all'incidente di Ronciglione:

Le conclusioni della riunione lasciano spazio a pochi dubbi. “Gravissime inadempienze da parte del Comune di Ronciglione che oltre a non aver rispettato l’Ordinanza emanata dal Sottosegretario Martini il 21 luglio 2009 allo scopo di tutelare l’incolumità pubblica e la salute e il benessere degli equidi (provvedimento di cui il Tar del Lazio ha riaffermato la piena vigenza a seguito del ricorso prodotto dallo stesso Comune di Ronciglione) ha disatteso anche il provvedimento del Ministero della Salute che invitava il Comune di Ronciglione ad attenersi alle prescrizioni dell’Ordinanza nello svolgimento della corsa a vuoto del Palio. Inoltre, dal vertice è emersa anche la mancata attuazione dei più elementari accorgimenti tecnici per il corretto svolgimento della manifestazione” .


La vicenda è molto semplice. Il TAR del Lazio aveva rigettato il diniego del Ministero e non l’Ordinanza la quale rimaneva pertanto in vigore. Il Ministero, pur dovendo prendere atto del diniego cassato, aveva invitato (ricordato) il Comune ad attenersi alle prescrizioni in vigore......

Leggi il comunicato integrale su geapres http://www.geapress.org/corse-palii-giostre/palio-di-ronciglione-e-la-condanna-della-martini-lazio-no-lombardia-si/13123
Citazione
 
 
-2 #36 2011-03-30 08:05
domenica 27 marzo, alcuni membri del Coordinamento Antispecista del Lazio hanno voluto ricordare Tiffany.
la reazione di alcuni roncionesi dimostra la loro intolleranza e violenza:

http://www.tusciaweb.it/notizie/2011/marzo/30_1corse.htm
Citazione
 
 
+1 #37 2011-03-30 09:42
complimenti, una vera dimostrazione di educazione e tolleranza.
Citazione
 
 
-3 #38 2011-03-30 21:29
Per me questa delegazione è andata a Ronciglione per provocare e insultare una Comunità. Di sicuro Hanno sbagliato (qualcuno ha sbagliato)forse nelle loro coscenze stanno anche pagando. Ci sono delle indagini e si stanno cercando i responsabili delle violazioni.
Non si può continuare ad infierire sui Roncionesi innocenti.
Hanno usato il nome di un povero animale morto tragicamente per deridere e insultare. Quei pochi roncionesi hanno risposto d'impulso ma io li capisco.
Citazione
 
 
+2 #39 2011-04-02 09:12
C'è poco da capire quando un roncionese, dico un roncionese, ti dice che non c'è niente di male perché tanto i cavalli devono morì, so nati pe lavorà e per essere magnati. Lui magna la carne di cavallo e non ci trova nulla di male.
Di per se è un discorso che non fa una piega.
Sperco tanto che non sia un pensiero comune.
Citazione
 
 
#40 2011-04-02 13:47
è da notare tramite il video che hanno messo su youtube,come si tirano indietro difronte allo scontro verbale, in maniera vile e senza rispondere..... se portare il cartello è stata una loro idea e sono consapevoli dei motivi per cui l'hanno fatto,potevano anche difendersi e mettersi in discussione,se nel loro gesto c'era qualcosa di costruttivo e con un fine.......mah
Citazione
 
 
-2 #41 2011-04-02 19:24
nel video si vede la violenta ed esagitata reazione di alcuni roncionesi: insulti, minacce, uno che butta giù il cartello, un altro che fa marcia indietro con l'auto rischiando di investire un manifestante.
se i manifestanti non hanno accettato lo scontro verbale è perché, al contrario di quei forsennati, non amano né gli insulti né la violenza. non si chiama vigliaccheria, Arale, si chiama uso della ragione, rifiuto di scendere al livello dello scontro verbale che non porta a niente.
Citazione
 
 
+1 #42 2011-04-03 14:31
caro Admin mi rivolgo a te un po' delusa, come mai e' un po' di tempo che nel tuo blog non c'è piu' dibattito? c'è soltanto qualche intervento sulle corse di Ronciglione... ma con tanti problemi che abbiamo a Caprarola...sei un po' deluso con i caprolatti? un saluto
Citazione
 
 
#43 2011-04-04 17:56
Cara cecilia, post 42, hai ragione, ho preferito però risponderti pubblicando una considerazione generale in modo che possano leggerla anche altri utenti,

Clicca qui >>

Citazione
 
 
#44 2011-04-04 18:50
Ho visto il video...è ripugnante..fanno schifo, una tragedia .. Ma io dico nessuna vergogna?? Fate pietà, ribrezzo e si nota palesemente che l'ignoranza in regna incontrastata. In effetti è lo squallore deleterio che conduce ad atti del genere...ripeto RIPUGNANTI!!
VErgogna!!
Citazione
 
 
#45 2011-04-04 21:15
Se usavano la ragione iniziavano una discussione magari per migliorare la situazione riguardo al trattamento degli animali(non è quello che vogliono fare?),
altrimenti cosi'l'azione è stata una cosa senza un fine, una cosa inutile e non costruttiva...infatti a cosa è servito ?
se una persona ci tiene a una cosa non si tira indietro, e se venivano aggrediti verbalmente o fisicamente erano pure dalla parte della ragione con tanto di video....
Citazione
 
 
-1 #46 2011-04-06 11:31
Sono convinto che lo hanno fatto apposta, era solo una provocazione: il banchetto, i ceri accesi, le telecamere ecc.. Alla reazione di quei pochi anziani non c'è stata alcun accenno a iniziare un dibattito. Nulla, solo la pubblicazione di una reazione naturale. Se io fossi la causa di un incidente e qualcuno venisse ad allestire un altarino con le foto della vittima sotto casa mia portandosi anche le telecamere mi darebbe tanto ma tanto fastidio.
Quelle sono soltanto basse provocazioni.
Citazione
 
 
#47 2011-04-09 08:00
4 avvisi di garanzia per la morte di Tiffany

http://www.tusciaweb.it/notizie/2011/aprile/9_4corse.htm
Citazione
 
 
#48 2011-05-10 13:28
Allora per lo stesso motivo dobbiamo vietare le corse con le biciclette , ieri è morto il ciclista belga che correva nel Qatar......ma per un certo approccio animalista , fortemete demagogico il cavallo diventa un valore assoluto......!
Non credo che il proprietario di Tiffany abbia gioito tutt'altro..in fondo il paese è in mano a Ministri come la Brambilla che sono arrivati a ricoprire tale carica solo perchè casa sua è un ricovero per animali ed i suoi cagnolini l'unico scopo della sua vita....
Citazione
 
 
#49 2011-05-10 13:32
a roma un animalismo becero è arrivato addirittura a vietare le carrozzelle.....senza contare che dietro ci sono attività e famiglie , come se i cavalli fossero degli dei ..questa è una nuova visione pagana da sconfessare e combattere con ogni mezzo...quelle stesse persone figlie di salotti radical chic sono pronte a scandalizzarsi per un cavallo e poi voltare le spalle e non occuparsi delle migliaia di morti nei cantieri ......questo approccio è figlio di una cultura biocentrica che tende ad appiattire a mettere sullo stesso piano uomini ed animali....una cultura e visione marxista leninista che dobbiamo combattere con ogni mezzo!
Citazione
 
 
#50 2011-06-15 21:43
Corse a vuoto - Lo annuncia il sottosegretario Martini
Tiffany, il ministero della Salute parte civile

- Corse a vuoto, il ministero della Salute si costituirà parte civile contro gli organizzatori.

Ad annuncialo è stato il sottosegretario Francesca Martini.

La decisione arriva dopo la morte della cavalla Tiffany lo scorso anno. La Martini ha spiegato che il ministero vuole intervenire per tutelare persone e animali, dando una risposta alle migliaia di segnalazioni arrivate.

Anche se il consigliere regionale Pdl Francesco Battistoni sottolinea come sia ingiusto criminalizzare gli organizzatori e il Comune per quella che ritiene sia stata una fatalità e sarebbe necessario conoscere come le scuderie trattano veramente i cavalli, prendendosene cura ogni giorno.

15 giugno, 2011 - 10.31
Citazione
 
 
#51 2011-06-16 17:45
Battistoni è un politico senza arte né parte, messo lì da qualcuno per scaldare un'altra poltrona "a sbafo". Se avesse un pò di buon senso e se fosse più coerente con quanto accaduto a ronciglione, capirebbe che difendere chi ha le responsabilità è un cattivo esempio per tutti. Ogni volta non ci sono colpevoli e nessuno deve pagare. Eppure ogni singolo cittadino viene multato (punito) anche se parcheggia in divieto di sosta.
Perché allora non dovrebbe pagare chi, direttamente o indirettamente, è responsabile del maltrattamento, o ancor più grave, della morte di un animale?
Non esistono fatalità. Da sempre si sa che durante le corse a vuoto i cavalli possono cadere, si possono ferire gravemente, possono morire come successo varie volte.
Di quale fatalità vogliamo parlare?
La fatalità è che Battistoni, occupa posti pubblici come consigliere regionale e presidente della commissione agricoltura della provincia di VT, pagato con soldi pubblici. Siamo sicuri che c'è arrivato perché qualcuno lo ha votato???
Citazione
 

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...
Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...

Unisciti a Noi

Banner

Chi è online

 23 visitatori online

Scopri il Palazzo Farnese

Banner

Altre notizie in archivio

Previous Succ.