Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

Ieri è iniziata la differenziata a Caprarola

Martedì 27 Marzo 2012 10:39 Admin
Stampa PDF

Ieri il primo giorno di raccolta rifiuti differenziata per oltre 2500 famiglie alle prese con la separazione dei rifiuti.
E' stato più semplice o complicato del previsto?

Per molti è stato semplice e anche divertente separare i rifiuti con lo scopo di ottimizzare e contribuire individualmente al bene del paese e dell'ambiente.


Il Sindaco di Caprarola, Eugenio Stelliferi

Per tante persone, però, sono iniziati i problemi, in particolare anziani e disabili alle prese con un manuale d'uso non proprio intuitivo per chi non è abituato a leggere e a dover comprendere la differenza sostanziale tra i vari materiali.C'è poi la gestione pratica dei sacchetti che una volta pieni devono essere riposti in strada, fuori dall'abitazione, prima delle ore 7,00 del mattino e dopo e ore 22,00 della sera. Non sono affatto poche le persone anziane che vivono sole, in abitazioni con una o più rampe di scale e che hanno seri difficoltà di deambulazione. Per queste persone rappresenta un serio rischio dover scendere le scale per portare in strada il sacchetto dei rifiuti, oltretutto in orari (dopo le ore 22,00 e prima delle 7,00) in cui la maggior parte di queste persone è a letto.Per assolvere ai loro doveri, queste persone dovrebbero incaricare e pagare una terza persona per la consegna dei rifiuti.
Un aspetto forse ancora da approfondire ma che il Comune dovrà affrontare quanto prima.

Il progetto è stato affrontato per ragiungere 3 scopi principali: ridurre gli elevati costi di gestione rifiuti, mettersi in regola con le normative europee per abbattere drasticamente l'inquinamento che questi causano, creare nuovi preziosi posti di lavoro in un periodo di profonda crisi occupazionale. La Cooperativa che si è aggiudicata l'appalto è formata da giovani caprolatti che ora potranno contare su un incarico importante finanziamto dal Comune di Caprarola.

Abbiamo visto i mezzi acquistati dal Comune, dal piccolo apetto che passerà nelle strette viuzze ai più grandi e capaci.

Chissà che tutti questi traguardi non contribuosca a far crescere anche il nostro senso civico?

Se avete commenti lasciateli qui sotto

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Marzo 2012 14:16

Commenti  

 
#1 2012-03-27 14:39
tanto semplice non è. Ma i ce mettiamo impegno tra qualche giorno avremo imparato tutti.
Citazione
 
 
#2 2012-03-27 19:00
Credo sia normale trovare qualche difficoltà all'inizio. Quello che non capisco e' come mai c'è ancora oggi gente che butta porcherie nei cassonetti o vicino a questi. Vuol dire proprio essere incivili e soprattutto essere DE COCCIO. C'è L'ECOCENTROOOOOOO la pulitura delle cantine portatela li' , no in giro pe le strade. Zozzi!!!!!!
Citazione
 
 
#3 2012-03-27 21:17
Non avete capito niente. Velocemente al post nr. 2 dico che comunque la fine è quella. Per rendere la differenziata efficace ci vogliono i termovalorizzat ori.
Senza questo strumento avija a differenzià.
Ci dobbiamo mettere in testa che ogni provincia deve e sottolineo deve averni almeno uno. Poi alcuni dicono che inquinano, andate a vedere quello di Bergamo e siamo in Italia. Oltre tutto produce energia, si pulisce e ci si guadagna.
Citazione
 
 
#4 2012-03-28 00:03
per "anonimo", chi l'ha detto che per fare una differenziata efficacie serve il termovalorizzat ore ? Vai a farti un giretto a Corchiano o a Oriolo Romano o ad Acquapendente o altri centri. Tutto funziona bene e non hanno termovalorizzat ori. E' solo questione di mentalità e di buona organizzazione nonchè di un efficacie controllo su chi sbaglia: punirne bene uno per educarne cento.
Citazione
 
 
#5 2012-03-28 11:05
anonimo, se io non ci ho capino niente immagino cosa ci hai capito tu. Differenziare, secondo la mia ignorante opinione, vuol dire dividere per poi riciclare e riutilizzare. Il termovalorizzat ore serve per bruciare rifiuti. E credo sia giusto che rimanga a Bergamo, testiamolo per una decina d'anni e poi vediamo se inquina o no.
Citazione
 
 
#6 2012-03-28 20:15
Lo struzzo è un animale a due zampe, c'è chi dice che è un pennuto ma io penso che si possa dire peloso ( per chi ce l'ha, visto cho oramai la moda tende a radersili tutti). Quello che intendo io dovrebbe essere sapiens ma non lo è. In compenso l'istinto dell'animale c'è, mette la testa sotto la sabbia, proprio come lo struzzo. Io lo definisco strunzio che poi strorpiandolo può diventare .............
Prima di parlare andate a vedere che fine fà il riciclato. Una volta Roma era nota per i 7 colli , ora ce ne sono alcuni in più, solo che quelli dell'era moderna puzzano un pò e in quinano le falde dell'acqua.
Citazione
 
 
#7 2012-03-28 21:01
Ma tutta sta gente chi la paga !!!co sta differenziata!! !Tra concerti, Cittadinanze ,e Commedie...... famo la fine de ATENE!!!!!
Citazione
 
 
#8 2012-03-29 08:55
Anonimo, mi chiedevo una cosa: ma nel tuo piano culturale c'è soltanto sta storia dello struzzo?
Hai messo alcuni post qui sopra e vai a finire sempre con sto struzzo e che gli altri sono str..zi.
Perchè non provi a cambiare argomento e ad illuminarci tutti a noi poveri str...zi, ignoranti, razzisti e deficenti?
Io sono contento che si sia iniziata la differenziata, a Caprarola eravamo rimasti molto indietro su questo tema e adesso si sta recuperando velocemente il tempo perso. Nonostante la gente come te............
Citazione
 
 
#9 2012-03-29 13:30
per Gp,
hai indovinato i 4 aggettivi più adatti.
Io non avrei potuto far meglio.
Poi se lo vuoi sapere, lo struzzo è l'unico animale che mette la testa sotto la sabbia, praticamente come la stragrande maggiaronza ormai in Italia.
A volte capita che magari ti stiano stuprando una ragazza a 10 metri da te e neanche te ne accorgi. Quello che conta è il proprio orticello.
Ci mancherebbe altro che nel 2012 non si sia ancora incominciata la raccolta differenziata, siete hai livelli di 4°- 5°- o addirittura 6° mondo.
Ma sappi che la differenziata da sola non basta, ci vogliono i termovalorizzat ori per non far crescere le colline come ho detto prima.
Ancora una cosa, tu saresti contento se la vazziano te farinno una discarica?
Ti saluto alla prossima.
Citazione
 
 
#10 2012-03-29 13:45
Per GP, tentare di discutere con Aninomo è come cercare di svuotare il mare con un cucchiaino....... è inutile.
Per anonimo : "siete hai livelli di 4°- 5°- o addirittura 6° mondo" si scrivecon AI senz'acca e andrebbe usata la prima persona plurale (siamo) e non la seconda (siete). Ma ora potremmo anche cambiare il tempo e passarlo da presente a imperfetto. Ora te la riscrivo "ERAVAMO AI livelli di 4°- 5°- o addirittura 6° mondo" sperando di fare a tutti cosa gradita.
Citazione
 
 
#11 2012-03-29 15:15
Si si è vero e anche peggio che svuotare il mare.....
quello che mi fa rabbia è che quello che dice questo entomologo amante degli struzzi, sicuramente è ciò che succede a lui. Dice che noi siamo 6° mondo ma lui forse ci guarda da molto più in basso. Fa l'esempio della violenza alla ragazza ma sicuramente è solo lui a non accorgersene e a fare finta di non vederlo. Perchè questo piccolo passo avanti che sta facendo La Comunità Caprolatta è solo da apprezzare, sicuramente con il tempo verrà migliorato e sincronizzato tutto alla perfezione, ma è proprio questo sforzo comune che farà diminuire le colline di monnezza. Comunque sono contento che se questo amante degli struzzi non si atterrà alle direttive della raccolta differenziata verrà severamente punito; almeno, forse, si sentirà proprio lui colpevole della "violenza".
Citazione
 
 
#12 2012-03-29 15:57
Ma pensa tu quanto sono stato bravo!
Quando andavo a scuola in un periodo breve facevo una marea di errori.
Vuol dire che sono migliorato.
Caro caprolatto doc, ( ma poi siamo sicuri che sei veramente di denominazione d'origine controllata! ) se tutti gli errori fossero basati su questo allora veramente si potrebbe stare bene.
Penso che, nel momento in cui non si ha una base di discussione valida, allora ci si attacca anche a questo.
Vedi le stupidaggini che echeggiano in tv, nei telegiornali pur di non dire le cose come stanno.
Citazione
 
 
#13 2012-03-29 16:55
Anonimo sei troppo negativo. Come fai a vedere tutto nero quello che ti gira intorno? Vedi nero e ti rassegni a vedere nero senza fare nulla? Non è possibile, ci vuole un minimo di ottimismo e di positività.
Le persone che hanno fatto male all'umanità (e anche a loro stessi) sono quelle come te (poche x fortuna).
Citazione
 
 
#14 2012-03-29 17:37
Cerchiamo di mantenere la calma e non andare fuori tema. Cerchiamo di utilizzare questo mezzo di comunicazione per migliorarci nella raccolta differenziata: ad esempio, io personalmente trovo grandi difficoltà nel "differenziare" i sacchetti di snack, biscotti, capsule di caffè ed altri alimenti ove non è riportato nulla in merito. Il Sindaco, nel dubbio, ci ha consigliato di gettare nell'indifferenziato per non compromettere l'attività, però è un peccato non poter utilizzare come risorsa un qualcosa di uso comune e farla diventare quindi un onere per le "nostre" casse!
Citazione
 
 
#15 2012-03-29 18:30
Ha ragione Alberto: in tante confezioni di prodotti non c'e' indicazione per una corretta differenziazion e; o per meglio dire, ci sono ditte che sono più attente all'ambiente che indicano dove i sacchetti vanno buttati e altre aziende che invece non lo fanno.
Io come consumatore, da oggi in poi farò più attenzione a questo fatto e premierò le aziende più attente acquistando solo i prodotti che hanno l'indicazione per una corretta differenziazion e dell'incarto.
E' l'unico modo che ho per far cambiare le cose.
Se fossimo in tanti ad agire così, sono convinto che le aziende ancora "poco attente" si adeguerebbero in breve tempo:)
Citazione
 
 
#16 2012-03-29 19:27
indifferenziato : la raccolta una volta alla settimana è poco;
PS vedere ancora gente che butta materiali incombranti per strada (vedi incrocio strada di Carbognano e Vago alla Costa) E' VERGOGNOSO!!!!
Citazione
 
 
#17 2012-03-29 20:55
Antonio, finalmente uno che dice le cose come stanno, senza tante chiacchiere inutili e pettegolezzi. Ci vuole rispetto e senso civico a cominicare da noi cittadini in su. Chi sgarra paga, amministrazione compresa.
Citazione
 
 
#18 2012-03-29 21:27
Per gp,
non voglio essere presuntuoso ma la risposta me la dovresti dare.
La faccio a tutti quelli che stanno intervenedo a questa discussione.

Cittadini di Caprarola, caprolatti e non,
siete acconsezienti a far si che a Caprarola venisse aperta una discarica?

A voi la risposta.

Dico questo in quanto sono consapevole che la differenziata, anche se fatta bene, risolve appena il 50/60 % dei problemi. Il resto che non può essere riciclato dove lo mettiamo?
Citazione
 
 
#19 2012-03-30 07:39
risposta ad anonimo. (post. 18) Premesso che con la differenziata si può arrivare a riciclare l'85% (vedi Corchiano, Oriolo R. ecc.) il problema si ridurrebbe al 15%. Se permetti sarebbe già un ottimo risultato. Quello che è strano è che tu ti pongaquesto problema ora che finalmente Caprarola, dopo anni di inezie e di inerzia, ha iniziato a differenziare. Perchè non ti sei posto questa domanda quando Cuzzoli portava tutto in discarica (compresa l'immondizia di carbognanesi, fabrichesi e ronciglionesi che portavano i rifiuti a Caprarola)? Io gioisco per il 50%/60% del problema che tu dici che si risolve con la differenziata. Spero che si possa arrivare all'85% e poi per il futuro si vedrà. Magari si potrà pensare ad una soluzione comprensoriale o provinciale. Bisogna fare un passo alla volta e credere nel paaso che si sta facendo al momento.
Citazione
 
 
#20 2012-03-30 08:21
anonimo, post 18, intervengo perché essendo cittadino caprolatto non posso fare a meno di dissentire le tue convinzioni.
Qualche anno fa non si riciclava nulla, tutto diventava rifiuto indistruttibile altamente inquinante. L'aver raggiunto questo 60% di cui è parli è un traguardo molto incoraggiante.
Certo, sarebbe meglio avere un termovalorizzat ore per distruggere il restante 40% e convertirlo in energia, ma dove lo costruiamo? Scordatelo di realizzarlo sul tuo territorio. Per realizzare una piccola centrale a biomasse si sono costituiti comitati di cittadini oppositori. Ne hanno tutto il diritto ma trincerarsi per non far costruire una centrale vicino al proprio quartiere non è una ventata di sensibilità e di senso civico, anzi: "va bene ovunque, purché lontana da casa mia".
E i restanti inquinamenti che vengono generati durante l'anno, perché non vengono affrontati con la stessa forza?
Si perché quel 40% di rifiuti indifferenziabi li di cui parli,
Citazione
 
 
#21 2012-03-30 08:21
rappresentano una piccola percentuale di pericolosità rispetto all'inquinamento complessivo prodotto ogni anno, a cominciare dalle polveri sottili di caldaie a gusci di nocciole "prive di qualsiasi filtro", dai prodotti chimici usati in agricoltura (diserbanti, pesticidi, anticrittogamic i ecc ecc), ben più pericolosi e persistenti della minima percentuale di polveri sottili che genera una centrale a biomasse o un termovalorizzat ore. La tutela della salute pubblica non prescinde dalle altre forme di inquinamento, per cui trovo molto più coerente un comitato di cittadini che affronta il problema trasversalmente , occupandosi di tutto ciò che può ledere la loro salute e quella dei loro figli o nipoti perché molto dell'inquinamento causato dalla nostra "civiltà" non è biodegradabile e rimarrà un segno indelebile. Al momento stiamo dimostrando che qualcosa sta cambiando e se tutti ci adoperiamo per la buona riuscita, non vedremo più gli antiestetici cassonetti traboccanti di rifiuti, cumuli di calcinacci, vecchi elettrodomestic i, mobili, o le pericolosissime lastre di eternit. Ci guadagna Caprarola e ci guadagniamo tutti noi... in salute.
Citazione
 
 
#22 2012-03-30 08:28
Quel che serve, quindi, è una compattezza generale affinché un problema sia il problema di tutti, tutti pronti a risolverlo senza penalizzare chi ci sta vicino. Se non costruiamo questa consapevolezza, non riusciremo mai a cambiare le cose, e avremo sempre qualcosa da contestare al Comune perché fa la differenziata, agli agricoltori perché fanno i trattamenti, ai gestori telefonici perché mettono le antenne nelle aree urbane. Ha diritto di campare anche chi genera inquinamento per cui vanno ottimizzate e migliorate le metodologie. Ad esempo, chi avrebbe mai immaginato che le odiose bottiglie di plastica sarebbero diventate bio? Se c'è un problema lo dobbiamo affrontare tutti e non spostarlo nel terreno del nostro vicino perché quel problema, prima o poi, ce lo ritroveremo tra le mani.
Citazione
 
 
#23 2012-03-30 09:44
Per L'anonimo: ti hanno già risposto: ti stai ponendo domande incoerenti con l'attuale situazione, il problema della discarica non esiste. A Vaziano c'era e l'hanno chiusa, a Carbognano c'era e l'hanno chiusa, a S.Rocco c'è un ecocentro dove vengono smistati i vari rifiuti e spediti a chi li ricicla, non è una discarica quella che vedi dalla finestra. Per l'indifferenziato , credo che il ritiro 1 volta a sett. è fatto apposta x spingerci a differenziare il più possibile, abbiamo anche l'opuscoletto distribuito dal Comune che ci aiuta molto.
Per Admin: il comitato non si è trincerato dietro un'opposizione "a prescindere" verso la centrale a biomasse ma ha chiesto di bloccare il progetto e di stabilire delle regole rigide x realizzare certi impianti che oggi non ci sono; come distanze dagli abitati, monitoraggi delle emissioni da parte del Comune ecc.
Citazione
 
 
#24 2012-03-30 10:02
Il sistema per inquinare meno, anzi, niente, esiste già.
Avete mai sentito parlare di magneti permanenti?
Praticamente calamite che sistemandole in una combinazione stabilita, sapendo che mettendo i due poli uguali, gli stessi si respingono, potrebbero fa girare una turbina e la stessa insieme ad un alternatore produrre quanta energia serve.
Questo sistema a differenza del fotovoltaico è che durante la notte continua a produrre e la durata delle calamite è di circa 400 anni.
Citazione
 
 
#25 2012-03-30 10:35
Se esiste vuol dire che da qualche parte funziona e possiamo vederne i risultati. Possiamo andarci con i mezzi convenzionali oppure dobbiamo prendere lo Shuttle e l'Interprice?
Citazione
 
 
#26 2012-03-30 11:44
Gp ma allora vuoi proprio che ti di che sei un cogl.....ne.
Vedi che ho ragione !!!!!!
Citazione
 
 
#27 2012-03-30 11:46
P.S. Nela foga ho fatto un errore ma penso che si capisce lo stesso.
Citazione
 
 
#28 2012-03-30 12:47
Ho letto da qualche parte " Se i cervelli fossero tassati a molte persone spetterebbe il rimborso".
Siamo in attualità e mai sentite parole così vere.
A buon intenditore poche parole.
La rete non è fatta solo per andare nei social network (chissà se lo scritto giusto) ma si possono vedere tante cose.
Peccato che quando ero giovane io non c'era.
Citazione
 
 
#29 2012-03-30 14:27
Meno male che abbiamo allargato l'argomento: Struzzi e Calamite. Io intanto (che sono cogl.....ne) cerco di darmi da fare con differenziata e fotovoltaico che danno risultati certi, testati e garantiti. Tu continua a credere nelle favole o a cercare in rete le massime da profetizzare a chi non ti si caga di pezzo. Poi ne riparliamo, intanto anche tu DEVI differenziare.
Citazione
 
 
#30 2012-03-30 16:01
Sono convinto che quando è venuto fuori i primi pannelli fotovoltaici eri scettico come adesso. In parte fare come S.Tommaso ci si guadagna in immagine.
Per chi volesse approfondire la propria cultura e senza prendere astronavi per andare chi sa dove, basta andare su yoo tube e digitare magneti permanenti e visitare alcuni siti.
Tanto solo per informazione, l'Australia a breve, produrrà i suddetti motori che sono un idea di Tezla,( se lo conosci).
Noi italiani faremo la solita figura di merda, come al solito.
Anche l'ABS è stato inventato da un italiano, solo che alla fiat non interressava il progetto e lo hanno venduto alla bosch.
La storia ci insegna che i nostri più grandi cervelli sono dovuti andare all'estero.
Solo GP è rimasto.
Una massima dice " Non mi preoccupo della fuga di cervelli ma di quelli che rimangono".
Citazione
 
 
#31 2012-03-30 21:18
Scusate una domanda? (dato che vedo che siete informati su tutto ) Ma i netturbini che passano per la differenziata che sono nuovi dipendenti comunali? o di una o più cooperative che hanno preso l' appalto? E su che criterio sono state assegnate? GRAZIE
Citazione
 
 
#32 2012-03-30 21:24
Per Anonimo: riguardo al tuo dubbio espresso al post.#28 "(chissà se lo scritto giusto)": si, l'hai scritta giusta la parola network, ma hai sbagliato la domanda che andava scritta così: chissà se l'ho scritto giusto.
Bisogna riconoscere che le H sul verbo avere non sono il tuo forte. Se non sbaglio è già la seconda volta che sbagli.
Sei sicuro che chi ha scritto la massima che hai riportato nel post #30 "Non mi preoccupo della fuga di cervelli ma di quelli che rimangono" non abbia pensato a te prima di scriverla ?
Citazione
 
 
#33 2012-03-30 23:08
Mi manca il verbo avere, forse è per quello che non ho mai una lira (ora euro).
Per quanto concerne la massima del post 30, li è a facoltà di chi la legge e la interpreta.
Tu, essendo doc, non potrai mai andare via da Caprarola, perderesti il tuo marchio, già quando sei a Carbognano ti senti un pesce for d'acqua, ti manca il tuo orticello e dovresti lottare ogni giorno.
Fattostà che ti devono sopportare per forsa.
In base a quello che scrivi, a parte correggere le mie mancanze dell'H, mi sembri intellettualmen te preparato ma di poca resa (restando in tema caprolatto) forse togliendo lo sporco e lo baganino al massimo arriverai a 25 punti.
A questo punto, visto che è tardi e domani si lavora ti dico che non ho voglia di lavare la capoccia a l'asono in quanto visti i tempi de sapò ce poco, ti do la buonanotte e vaio a dormì.
Citazione
 
 
#34 2012-03-31 09:07
Post 31. Lascia perdere, vuoi sapere troppe cose. Basta qualche magheggio e voilas! Volente o nolente devi accettare la pappa fatta.
Citazione
 
 
#35 2012-03-31 19:31
Risposta a Post. 31 e Post. 34.
Per quello che ne so io non sono assolutamente dipendenti comunali. Credo che il servizio sia gestito da una cooperativa che ha preso in gestione l'appalto e che ha proceduto in primis ad assumere quelli che c'erano già (e che erano dipendenti della soc. che gestiva il servizio per l'amministrazione Cuzzoli) e poi ad ampliare l'organico attraverso soci-dipendenti o anche solo dipendenti tramite assunzioni avvenute secondo i criteri delle società in generale e di quelle cooperative in particolare. Più o meno come erano stati assunti quelli che lavoravano per la soc. precedente ed ora assunti in questa nuova realtà cooperativistic a.
Non credo quindi che sia questione di pappa fatta o magheggi, come sostiene Post. 34, ma di "modus operandi" uguali in tutti i comuni d'Italia compreso quello di Caprarola nella gestione Cuzzoli.
Niente di più e niente di meno.
Citazione
 
 
#36 2012-04-02 10:09
Vorrei propio sapere chi è che lascia buste di immondizia dove erano i cassonetti?Sono sicura che non stati i caprolatti siamo troppo precisi.
Citazione
 
 
#37 2012-04-03 11:50
Ogni giorno che passa in questo magnifico paese, che non rispettiamo, in quanto esistono in mezzo a noi delle persone incivili che logicamente pensano e criticano sempre l'operato di chi rappresenta qualcosa e sono i primi a non rispettare delle elementari regole.
Il rispetto è la regola principale della vita.
Citazione
 
 
#38 2012-04-03 17:50
cominciamo a dire che la raccolta differenziata è tanto bella ma che p....! lava il barattolo, pulisci la bottiglia, metti nell'indifferenziata , stacca la plastica dal tetrapack ecc. Non è tanto facile come sembrava però lo facciamo lo stesso.
Vediamo anche di far rispettare le regole ai tanti furbi che invece di separare, fanno un gran fagotto e lo bruciano al nocchieto. Se fa prima. Che ce vo?
Citazione
 
 
#39 2012-04-03 20:26
per POST 32 caprolatto 2 Pure a dire un mare di cavolate che ce vo !!!(fanno un gran fagotto e lo bruciano al nocchieto)Ma vergognati di quello che scrivi ,sempre a gettare fango sulle persone...Se e vero quello che dici per che non fai una bella denuncia? Altrimenti bisognerebbe farla a gente come te x DIFFAMAZIONE! VERGOGNA
Citazione
 
 
#40 2012-04-04 15:29
Evviva la raccolta differenziata che ci fa discutere,arrab biare gli uni contro gli altri ma pur sempre dialogare.Era dai tempi del "problema potabilità dell'acqua" che non sentivo più certi personaggi come Anonimo (che è senza ombra di dubbio un soggetto speciale per il suo modo di pensare).Comunque,meglio lui che tanti altri che non partecipano affatto alla vita della comunità caprolatta.Ma tornando alla raccolta differenziata,v oglio evidenziare che era un atto amministrativo che forse andava preso qualche anno fa. Cosa importante è che oggi tutti dobbiamo partecipare alla buona riuscita di questa operazione di civiltà (oltre che un preciso obbligo di legge).Non penso sia rilevante sapere chi sono e come siano stati presi gli operatori ecologici che vi lavorano;noi caprolatti dobbiamo pretendere che il servizio "funzioni bene".Dobbiamo partecipare a questo progetto amministrativo che qualifica la nostra cittadina,la rende migliore e più bella anche sotto l'aspetto estetico nel non vedere più quei puzzolenti cassonetti rigonfi di zozzurie di tutti i generi.
Dividiamoci "in altre cose e sotto altri aspetti..."e uniamoci nella difesa e in tutto ciò che migliora l'immagine della nostra bella Caprarola turistica,stori ca,commerciale, agricola,artist ica ecc...ecc...,abitata da gente operosa e forte.
Citazione
 
 
#41 2012-04-04 22:26
Ben detto Cincinnato. Sottoscrivo tutto quello che hai postato.
Citazione
 

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...
Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...

Unisciti a Noi

Banner

Chi è online

 91 visitatori online

Scopri il Palazzo Farnese

Banner

Altre notizie in archivio

Previous Succ.