Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

Insegnante delle elementari offende alunna e genitori

Mercoledì 04 Aprile 2012 08:46 Admin
Stampa PDF

b_130_0_16777215_0___images_stories_scuola.jpg"Tua mamma è cattiva"
Succede a Caprarola ad una bimba della seconda elementare.
E' questa la libertà che si è presa una insegnante in supplenza all'Istituto Comprensivo di Caprarola.

Tutto perché, la mamma della bambina è arrivata appena 5 minuti dopo l'uscita di scuola dei bambini, ed esattamente alle ore 16,29 invece che alle 16,25. In questi 5, interminabili e pesantissimi minuti di attesa, l'insegnante si è rivolta alla bambina dicendole:
tua mamma è cattiva
Perché? Risponde la bambina.
Perché tua mamma non mi permette di andare a prendere i miei bimbi.
La bambina, ovviamente ferita nell'orgoglio di veder condannare la sua mamma, non ha saputo né potuto replicare.
Ma perché questa mamma irresponsabile è arrivata con 5 minuti di ritardo?
Perché scendendo dalle scale, con in braccio l'altra bimba di poco più di 1 anno, per andare a scuola a prelevare la bambina, è scivolata all'ultimo scalino cadendo violentemente a terra dove è rimasta per qualche minuto incapace di rialzarsi dal forte dolore. Fortunatamente a casa c'era il marito della donna che l'ha sollevata ed adagiata sul divano. Subito dopo il marito è uscito di casa frettolosamente per andare a scuola a prelevare la bambina. Purtroppo sono trascorsi quei 5 minuti che hanno causato il ritardo.

Avremmo voluto evitare di scrivere questo fatto penoso e apparentemente insignificante, ma visto che non è la prima volta che si verificano analoghi atteggiamenti da parte di insegnanti incompetenti, abbiamo ritenuto opportuno che certe cose si sapessero anche al di fuori dell'ambito scolastico anche se, ne siamo convinti, non verranno presi provvedimenti disciplinari.
Dal canto suo, la mamma "sciagurata", si scusa per il ritardo. Ovvio che se invece di uscire alle ore 16,10 per arrivare puntuale alle ore 16,25, fosse uscita di casa alle ore 15,00, avrebbe avuto tutto il tempo necessario per cadere dalle scale, fratturarsi una caviglia, farsi accompagnare al pronto soccorso, dove effettivamente si è dovuta recare, farsi medicare ed arrivare puntuale all'uscita della classe. C'è anche da precisare a queste insegnanti e ai dirigenti scolastici che se i genitori di quella classe in particolare, la seconda A che fa l'orario lungo, non fossero costretti a lavorare tutti i giorni, avrebbero evitato volentieri di parcheggiare per così tante ore i loro figli affidandoli a dubbie figure professionali.
Fortunatamente non tutti gli insegnanti sono così, in particolare nella scuola elementare dove ci sono insegnanti "meravigliose", ma come ci hanno insegnato a scuola fin da bambini, la mela marcia va tolta altrimenti guasta tutte le altre.
Non vogliamo enfatizzare l'accaduto in nessun modo, ma è bene che i genitori, prima ancora degli organi competenti condizionati dagli incondivisibili meccanismi politico/burocratici, siano sensibilizzati da questi apparentemente innocui eventi, perché il ripetersi quotidiano di questi abusi e violenze psicologiche su bambini così fragili, può causare turbamenti permanenti.

Per quanto riguarda questa supplente in particolare, ha fatto violenza su un altro bambino umiliandolo perché, a parer suo, aveva disegnato qualcosa di ignobile su un foglio da disegno di un compagno. Il bambino ha pianto e,  evidentemente sconvolto, ha tentato di rifiutarsi di tornare a scuola.
Ma quale muostrosità può aver disegnato un bambino di 8 anni?
E viene anche da chiederci, a quali menti deformate vengono affidati i nostri bambini ogni giorno?
Ora è chiaro perché gli adolescenti sono sempre incazzati con la scuola.

Se avete qualcosa da aggiungere...







Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Aprile 2012 09:03

Commenti  

 
#1 2012-04-04 11:45
Non ho bambini che frequentano quell'istituto, per fortuna ma gli altri non sono meglio.
Il problema è che negli ultimi anni, ossia una ventina, o a me sembra così in quanto ho frequentato gli ambienti scilastici da quel periodo, la scuola è stata strutturata per agevolare gli insegnanti, ovvero fatta su misura per loro e non per i bambini che devono apprendere, o magari per quei genitori che loro malgrado devono lavorare tutte e due e sfortunatamente non hanno i nonni.
La scuola deve cambiare, le istituzioni devono cambiare, lo Stato tutto deve cambiare ma per far ciò, in primis dobbiamo cambiare noi.
Citazione
 
 
#2 2012-04-04 13:18
Finche le persone vengono assunte nelle scuole grazie alle raccomandazioni di cosa ci stupiamo?
Io per fortuna non ho figlie ed ho una buona assicurazione sulla macchina !!!!
Citazione
 
 
#3 2012-04-04 14:30
Mi presento, sono Alessandro Ernestini, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Caprarola.
Preciso immediatamente che l’insegnante in questione sarà ascoltata dal sottoscritto affinché possa avere la possibilità di raccontare gli eventi e darne spiegazioni. Preciso altresì che in diverse altre occasioni alcuni genitori hanno tardato a prelevare i figli da scuola (possono accadere degli imprevisti come nel caso raccontato) e i docenti, seppur terminato il loro orario di servizio, hanno atteso l’arrivo dei genitori, proprio all’insegna di quella collaborazione che è la base per l’unico obiettivo che deve muovere entrambi (scuola e famiglia) e cioè una serena e armonica formazione dei nostri figli.
(continua)
Citazione
 
 
#4 2012-04-04 14:31
Detto ciò, come in ogni scuola e ambiente di lavoro, vi sono figure molto valide, altre meno ed altre meno ancora; ho sempre sostenuto che la scuola non deve ergersi ad agenzia formativa principe pontificando e puntando il dito verso gli altri ma deve “essere nel mondo”, collaborando, confrontandosi e mettendosi in discussione.
Nella mia scuola certo che vi sono insegnanti meravigliose (senza virgolette) e quando sono accaduti episodi spiacevoli, la nostra scuola (ed il sottoscritto, nei limiti dei poteri conferitemi), è sempre intervenuta cercando di risolvere il problema sempre e comunque con il coinvolgimento delle famiglie interessate.
Spiace sentir parlare di “ripetersi quotidiano di questi abusi e violenze psicologiche su bambini” di “dubbie figure professionali” e di “menti deformate”. Mi sembrano estremizzazioni e generalizzazion i che non condivido, proprio perché conosco e vedo con quanta professionalità e dedizione i miei docenti affrontano quotidianamente il loro lavoro di insegnanti.
Resto comunque a disposizione dell’autore dell’articolo ed ovviamente anche dei genitori coinvolti negli episodi raccontati.
Una serena Pasqua a tutti.
Alessandro Ernestini
Citazione
 
 
#5 2012-04-04 17:19
Gentilissimo Preside,
nel ringraziarla per il suo prezioso contributo, è bene precisare che questo articolo non è un attacco alla Scuola né alle insegnati. Proprio per evitare polemiche e malintesi è già stato specificato che "non tutti gli insegnanti sono così, in particolare nella scuola elementare dove ci sono insegnanti "meravigliose".
Pertanto, il giudizio su certi insegnanti è legato esclusivamente al loro operato senza nessuna generalizzazion e. La dubbia professionalità , quindi, riguarda esclusivamente l'insegnante in questione.
Non è certo la parola fuori posto che si va ad incriminare, o il tono di voce più o meno autoritario che può violentare psicologicament e, anzi... spesso il rigore è determinante all'insegnamento. Ci si riferisce al ripetersi quotidiano di "eventuali abusi" verbali che possono nel tempo condizionare il carattere di un bambino. Ma noi genitori non siamo in classe e sappiamo solo in parte cosa avviene, non siamo psicologi e ci basiamo solo sulla nostra esperienza di genitori, sul comportamento e sull'umore dei nostri bambini.
Preso atto di ciò e ribadendo il concetto, l'articolo in questione esula da qualsivoglia chiacchiericcio . Questa pubblica condivisione, infatti, ha l'intenzione di stimolare quel confronto e quella collaborazione, che lei stesso auspica tra genitori ed insegnanti ma soprattutto tra insegnanti e alunni costretti, volenti o nolenti, a condividere ben 5 anni preziosi e fondamentali per la loro crescita.
Una serena Pasqua anche a Lei e all'Istituto Comprensivo di Caprarola

Caprarola.Com
Citazione
 
 
#6 2012-04-04 19:38
Caro admin, anche se non condivido il comportamento dell'insegnante non trovo giustificata la reazione che ha portato a scrivere e pubblicare questo articolo. Mi sembra un attacco troppo diretto e personale per un fatto che andrebbe affrontato a tu per tu tra i diretti interessati. Pubblicare il fatto ha piu' il sapore della vendetta personale forse anche causato dalla rabbia di una giornata storta (come l'incidente della povera mamma). Ripeto, non condivido la reazione della maestra ma sono altrettanto convinto che e' meglio aiutare i bambini a superare eventi negativi piuttosto che considerarli vittime di essi.
Colgo anch'io l'occasione per augurarvi una serena Pasqua
Citazione
 
 
#7 2012-04-04 20:40
Correre Correre Correre.... Corre la mamma, corre il papà, Corre l' insegnante di supplenza che pure lei e mamma e deve andare ha prendere i suoi bambini.... sta vita e tutta una CORSA !!!Ma tutto questo correre dove ci porterà ? BUONA PASQUA Tranquilla a TUTTI!!!
Citazione
 
 
#8 2012-04-04 21:00
caro Pasquino non mi risulta che nell'ambito scolastico ci siano state assunzioni raccomandate a differenza di altre strutture statali. La scuola va male anche x colpa di noi genitori che diamo ragione a un bambino di 6 anni che a quell'età riesce a raccontarcela come sia lui ad avere ragione e noi diamo sempre la colpa all'insegnate. Quando andavo a scuola la prima cosa che ci insegnavano i genitori era il rispetto x la maestra
Citazione
 
 
#9 2012-04-04 21:31
caro libro cuore, post 6, ci sono modi e modi per vivere il rapporto con la scuola, con le istituzioni e con la società. Io probabilmente sono tra quelli che si sentono più coinvolti e che non sanno vivere con le storture, soprattutto verso i bambini. Questo articolo non è un attacco diretto come tu dici ma l'occasione per condividere il tema scuola, almeno per ciò che riguarda Caprarola. I genitori ne parlano e spesso sorvolano pur manifestando il loro disappunto... forse siamo troppo presi da altro o preferiamo lasciar correre?
Io non ho agito per vendetta, né scarico le mie tensioni sugli altri. Il confronto, a proposito di temi scolastici, mi ha fatto capire che certi argomenti vengono affrontati superficialment e e subito accantonati. In precedenza sono accaduti fatti ben più importanti e delicati di cui non ho parlato perché necessitavano di tranquillità e riservatezza. Quest'ultimo meritava attenzione... ripeto soltanto attenzione e non un processo all'insegnante o alla Scuola. Condivido che i bambini vanno aiutati a superare gli eventi negativi, ma a questa età, 8 anni, è difficile stabilire qual'è il grado di resistenza di un bambino e comunque varia dalla sensibilità di ognuno. L'arroganza, seppur involontaria, di un insegnate potrebbe diventar, durante l'anno scolastico, come la goccia cinese. Spero di aver chiarito.
Buona Pasqua anche a te.
Citazione
 
 
#10 2012-04-04 21:39
Caro max, post 9, dipende dal genitore e dipende dal bambino. Deve essere il genitore ad educare il figlio a relazionarsi con gli altri e con la suola e ad avere rispetto verso gli insegnanti.
So perfettamente che ci sono genitori che sostengono a spada tratta i propri figli e li lasciano impuniti davanti ad ogni mancanza. Ed è sempre il genitore che deve capire e conoscere l'attendibilità del figlio. Quindi, se un figlio merita fiducia deve essere ascoltato.
Quello che hanno insegnato a te, credo sia l'insegnamento di un'epoca fortunatamente superata dove il maestro o la maestra avevano libero arbitrio sugli alunni con violenze gratuite e affatto educative. La generazione precedente era ancora più triste.
Citazione
 
 
#11 2012-04-04 22:12
bei tempi quando la maestra ti dava un bel ceffone e se lo dicevi a casa ne prendevi altri più sonori, il futuro come sarà caro Admin
Buona Pasqua a tutti
Citazione
 
 
#12 2012-04-04 22:20
Io non condivido il comportamento dell'insegnante ma solo nel caso in cui l'insegnante si sia davvero comportata come ci è stato raccontato da Admin. Per poter dire che ha sbagliato bisognerebbe prima accertare i fatti come stanno realmente e quindi sentire anche l'altra campana. Cosa che penso sia poco praticabile su un blog. Per cui condivido il pensiero secondo il quale questo articolo ha il sapore di vendetta o, se non altro, di abuso di posizione: della serie "io gestisco un blog ed ora te lo faccio vedere io di cosa sono capace"; tutto questo prima ancora che si possa stabilire come siano andati realmente i fatti e prima ancora di aver esposto in maniera corretta il problema all'istituzione Scuola tramite gli strumenti a disposizione di ogni genitore. Admin nei post successivi sembra più conciliante e propositivo ma nell'articolo porta un colpo duro alla scuola nel suo insieme e non al singolo insegnante protagonista, forse, della vicenda. Altrimenti cosa significa la frase ".....ma visto che non è la prima volta che si verificano analoghi atteggiamenti da parte di insegnanti incompetenti, abbiamo ritenuto opportuno che certe cose si sapessero anche al di fuori dell'ambito scolastico anche se, ne siamo convinti, non verranno presi provvedimenti disciplinari.....". Mi sembra che parli di episodi che succedono spesso da parte di insegnanti incompetenti che non vengono e non verrano mai puniti. Se questo non è un attacco alla scuola in toto e non al singolo insegnante, cosè allora acqua fresca ?
Buona Pasqua a tutti
Citazione
 
 
#13 2012-04-04 22:37
Consiglio ad Admin di usare altri argomenti meno delicati per avviare discussioni su questo blog e, laddove non possa fare a meno di trattarli, di usare più cautela e buon senso.
Frasi o parole del tipo "insegnanti incompetenti" o "non verranno presi provvedimenti disciplinari" o "parcheggiare per così tante ore i loro figli affidandoli a dubbie figure professionali" non contribuiscono alla discussione e non sono utili al confronto ma sono pericolose e diffamatorie e possono innescare meccanismi perversi in quanto non appaiono come pareri dello scrivente ma, piuttosto, dei veri e propri giudizi su figure professionali ed istituzioni.
Citazione
 
 
#14 2012-04-04 23:33
Bhè cittadino informato, post 12, tu hai la tua opinone e io ho la mia. Tu continui a sottolineare "vendetta" io continuo a sottolineare "problema". Probabilmente non sei informato e quindi il nickname diventa inappropriato in questo articolo.
Non è giusto e non è corretto che per salvare le apparenze tenti dare un senso diverso a ciò che ho detto e ribadisco "visto che non è la prima volta che si verificano analoghi atteggiamenti da parte di insegnanti incompetenti". Quindi non ho detto "in una scuola di incompetenti" bensì mi sono soffermato su una insegnante, meglio dire due, e mi sono compiaciuto per l'operato di tutte le altre, quindi non tentare di sguinzagliarmi quest'ultime confondendo il senso di ciò che dico. Fortunatamente "Verba volant, scripta manent".
So che è sempre scomodo sentirsi tirare per il bavero, ma visto che ti sta tanto cuore la discrezione sul tema, consultati,
Citazione
 
 
#15 2012-04-04 23:34
...chiedi in modo da appurare l'autenticità di ciò che è stato scritto che, come ribadito, ha come scopo il confronto e il miglioramento dello stato delle cose. Oppure dobbiamo accettare tutto ciò che le istituzioni ci passano?
Invece di ascoltare un tuo cittadino e preoccuparti di sapere se effettivamente qualcosa è successo stai tentando di screditarmi anche con una certa intimidazione. Complimenti, non mi sembra un atteggiamento delle nostre parti.
Tu dici che le frasi scritte "non contribuiscono alla discussione e non sono utili al confronto ma sono pericolose e diffamatorie e possono innescare meccanismi perversi".
Però non ti curi, qualora fossero fondate le mie preoccupazioni, quanto possano essere pericolosi sui bambini certi atteggiamenti di "certi insegnanti".
Oppure i tuoi figli vantano qualche privilegio?
Citazione
 
 
#16 2012-04-05 13:24
Per i genitori di quella bambina.
Vista la mia personale esperienza, vi consiglio di cambiare scuola e forse non basta , magari comprensorio.
Mio figlio fino ad aprile aveva avuto voti buoni e subito dopo il fatto lo hanno bocciato. Non ce stata nessuna comunicazione in merito, magari per dirmi che stava peggiorando (ma non era così) niente, a giugno bocciato.
Io mi ero raccomandato che i nostri problemi non andassero ad influire negativamente sul bambino ma così è stato.
Adesso va ad una scuola privata, non l'ho mai visto così preso dalla scuola ed è veramente soddisfatto.
La scuola deve cambiare ed essere su misura di bambino o adolescente, gli insegnanti si devono adeguare e se non sono capaci, a casa, c'è la fila di persone veramente preparate che non trovano un posto di lavora.
Bisognerebbe incintivarle.
Citazione
 
 
#17 2012-04-05 13:34
Caro Admin,
Chiarisco subito che i miei figli non vantano alcun privilegio e non lo hanno mai vantato neanche quando frequentavano le scuole dell’obbligo.
Mi suggerisci di consultarmi e di chiedere (“, consultati, ...chiedi in modo da appurare l'autenticità di ciò che è stato scritto che”). Bene… ma con chi dovrei consultarmi visto che l’unico a dare una versione dei fatti sei tu e che l’insegnante deve essere ancora ascoltata e non so neanche chi sia ? E poi tu sei l’estensore dell’articolo e basta o sei coinvolto direttamente ? Forse faresti bene a chiarire questo aspetto !
Inoltre: a chi dovrei chiedere per appurare l’autenticità di quanto hai scritto ? A te che hai scritto, al genitore della bambina in oggetto che non so chi sia o, direttamente, alla bambina che “ha subìto la violenza” che in ogni caso non so chi sia?
E’ proprio vero: “verba volant, scripta manent”. Infatti è sufficiente far leggere il tuo articolo ad una persona avulsa dal contesto e farsi dire se, dopo averlo letto, ha avuto la sensazione con l’articolo si voglia attaccare la scuola o porre il problema del singolo insegnante. Ti sei accorto di cosa ha scritto “Anonimo” nel primo post ? Te lo riporto io : “Non ho bambini che frequentano quell'istituto, per fortuna ma gli altri non sono meglio.”. Pensi, da quel che ha scritto, che abbia capito che la tua critica era rivolta all’insegnante o all’Istituto ?
Citazione
 
 
#18 2012-04-05 13:35
.....Forse nelle tue intenzioni c’era la volontà di porre il problema e di contribuire a trovare la soluzione ma ciò che arriva alla gente leggendo il tuo articolo è ben altra cosa, tant’è che con gli interventi successivi hai corretto il tiro e precisato meglio il bersaglio.
Io non voglio screditare te o il tuo blog, che pure frequento con regolarità e piacere e che trovo utile, ma penso che in questo caso tu abbia sbagliato ad impostare l’articolo dandogli un taglio accusatorio anziché costruttivo.
La cosa peggiore che hai fatto, però, è stata quella di sbattere in prima pagina un evento accaduto all’interno della Scuola prima ancora di averlo esposto al dirigente scolastico il quale, da quel che leggo, è venuto a conoscenza del fatto dal tuo blog piuttosto che attraverso le vie ufficiali. Questo comportamento, aldilà delle tue intenzioni di porre il problema e contribuire a trovare le possibili soluzioni, è comunque sbagliato.
Citazione
 
 
#19 2012-04-05 14:04
Magari la scelta di utilizzare la via del blog anzichè le vie ufficiali non è stata del tutto casuale...... Comunque "Cittadino Informato" dovrebbe cambiare pseudonimo perchè è chiaro che non è per niente informato!
Citazione
 
 
#20 2012-04-05 14:35
Esprimo la mia solidarietà ad Admin. Secondo me ha deciso di raccontare quei fatti solo per ottenere l’opportuna attenzione da parte delle istituzioni e per scuotere l’opinione pubblica solo in tal senso! La cosa che secondo me stupisce è vedere quanti si sono sentiti colpiti dalle sue parole: questo fatto dovrebbe far riflettere più dell’articolo di Admin! Il problema è che lui è entrato in un campo minato perché ha “toccato” un intoccabile! Io non so come funziona dalle altre parti, ma qui da noi funziona così! Tanto per fare un esempio: un genitore che accompagna i figli a scuola la mattina non può nemmeno parcheggiare l’auto perché “deve avere rispetto per gli insegnanti che vanno a lavorare” e deve lasciare liberi i parcheggi affinchè loro trovino posto proprio sotto il portone o nei suoi immediati pressi ….. Beh, dopo l’estenuante viaggio in auto che fanno per raggiungere la scuola (durata media del viaggio circa 6 minuti) mi sembra davvero un atto dovuto! (la scuola nega, ma provate a chiedere ai genitori!)
Citazione
 
 
#21 2012-04-05 15:17
Per ANONIMO,
specifica che razza di anonimo sei!
Pensate, addirittua gli scioperi e/o le assemblee sindacali le fanno cadere o tra una festa e l'altra o magari di venerdi o sabato in moda tale da faesi il fine settimana lungo.
Uguale come i nostri politici che se vanno a lavorare ci vanno dal martedì al venerdì (quelli bravi).
Due mesi di ferie estive + quelle che gli spettano di contratto e i permessi.
Andassero a lavorare come gli altri, 36/40 ore settimanali in 5 giorni lavorativi mattina e pomeriggio e i compiti li correggi a scuola se non ci sono classi da coprire , e così via, ce ne sarebbero tante da dire ma per adesso basta così, se no mi dicono che ho le idee strambe.
Citazione
 
 
#22 2012-04-05 15:29
In tutta questa storia non ci fa bella figura nessuno dei protagonisti;il comportamento dell'insegnante è deplorevole perchè non ci si può rivolgere ad una bambina in quel modo,è logico che la stessa ne porterà le conseguenze (speriamo irrilevanti);il comportamento e la reazione dei genitori
(si è capito chi sono!)non è stato proprio impeccabile per il modo in cui è stato portato a conoscenza della gente che freguenta il blog (forse era il caso di seguire altre strade ad es.incontro chiarificatore prima con l'insegnante e poi magari anche con il Dirigente Scolastico);lo stesso intervento del Dirigente che si è visto costretto a giustificare il comportamento professionale dei suoi docenti,e che invece avrebbe dovuto chiamare le parti e prendere alla fine dei provvedimenti del caso; la scuola tutta che in questo particolare momento critico avrebbe invece bisogno di trovare un po di serenità e di calma e di impegnarsi alla buona formazione degli alunni.
Il suo compito è fondamentale nella società di oggi,cerchiamo di comprenderne anche le difficoltà in cui è costretta ad operare anche e per colpa di governanti ( quelli si inetti ed incapaci) che l'hanno guidata maldestramente da anni.
Spero che ritorni la serenità,buona pasqua a tutti.
Citazione
 
 
#23 2012-04-05 15:30
Entro nella discussione solo per alcune precisazioni riguardo il secondo bambino. Innanzi tutto il bambino in questione non ha fatto un disegno ma è stato accusato da quell’insegnant e di aver “scarabocchiato ” il disegno di un altro bambino. Sia lui che gli altri bambini della classe hanno tentato di spiegare alla maestra che non era stato lui a rovinare il disegno, ma lei non ha voluto sentire niente e nessuno e ha continuato a mortificare il bambino, che è uscito da scuola straziato dal pianto, sotto lo sguardo compiaciuto (pazzesco!) di un’insegnante che l’aveva avuta vinta su un bambino di seconda elementare! All’uscita da scuola tutti i genitori presenti hanno potuto vedere in che condizioni è arrivato quel bambino. Precisato questo, voglio solo aggiungere in via del tutto generale, riferendomi quindi ad ogni bambino e non solo a quello in questione, che se anche un bambino disegnasse una qualche mostruosità, comunque non sarebbe di certo quello il modo migliore per affrontare la questione! Credo che nulla possa essere così grave da autorizzare un insegnante ad infierire su un bambino di neanche 8 anni, nulla. E nulla secondo me può legittimare un simile comportamento da parte di un insegnante. Non so quanti avrebbero avuto la mia stessa calma e ragionevolezza nel vedere suo figlio in quelle condizioni. Considerato che parliamo di minori non firmerò col mio nome. Un saluto ad Admin
Citazione
 
 
#24 2012-04-05 16:12
Cittadino informato, post 17 e 18, ripeto... non sai come stanno i fatti per cui non puoi definirti informato. Però potresti informarti con chi ha scritto l'articolo, magari chiedendo se il fatto è davvero accaduto e come è accaduto ecc. Potresti informarti se effettivamente ci sono dei precedenti. Tu, invece, vieni qui a difendere Scuola ed insegnanti, che nessuno ha chiamato in causa, mettendo in dubbio la mia sincerità ed onestà. Se è vero che sei un frequentatore di questo blog, dovresti aver capito che da qui, se non per fatalità, non escono notizie false, almeno da me Admin. Per cui l'articolo non può che essere attendibile. Inoltre vorrei sottolineare che questo blog, che tratta spesso argomenti scomodi, anche se ha un amministratore è un mezzo a disposizione di tutti anche per quelli che come te dissentono, mi accusano e tentano di intimidirmi perché porto a conoscenza di certi fatti spiacevoli accaduti in ambito infantile. Ci sono dei precedenti che sono stati affrontati correttamente e armoniosamente con le insegnanti e...
Citazione
 
 
#25 2012-04-05 16:13
...con lo stesso Preside il quale, lo preciso prima che qualcuno tenti di strumentalizzar e anche questo, non è assolutamente chiamato in causa.
Ora lo ripeto per l'ultima volta dopodichè diventa inutile insistere: l'ARTICOLO E' INDIRIZZATO AD UNA INSEGNANTE E NON ALLA SCUOLA!
Questo articolo che voleva essere un monito e uno sfogo allo stesso tempo, lo state ingigantendo trasformandolo in un processo più che in un dibattito.
Se avessi voluto processare l'insegnante o metterla alla gogna, avrei pubblicato nome, cognome e residenza ecc., ed invece l'ho volutamente evitato.
Detto questo, ognuno ha un suo punto di vista, può essere giusto o sbagliato, ma visto che la libertà di parola e di espressione è un sacrosanto diritto di ogni cittadino "e di ogni genitore", io parlo e dico come la penso, convintissimo che altri condividono il mio stesso pensiero. Se qualcuno mi convince che quanto scritto è un male per la salute della Scuola "e dei bambini", bhè... sempre pronto a chiedere scusa.
Disponibilità, tuttavia, che gradirei fosse corrisposta.
Ringrazio anonimo post 20 per aver preso le mie difese, e una mamma post 23 la cui testimonianza mi fa apparire meno dissacratore.
Citazione
 
 
#26 2012-04-05 16:45
Per Cincinnato, post 22, si, è vero e hai ragione, potevamo agire diversamente.
Il Preside ha avuto invece un comportamento esemplare, affrontando serenamente ed onestamente l'articolo. Deciderà lui se convocare l'insegnante o chiudere l'argomento. Per me il problema è ormai risolto poiché l'insegnante in questione ha terminato la sua supplenza e con essa vengono a mancare anche gli eventuali rischi.
La serenità da parte mia non è mai mancata e vorrei che così fosse anche per quelli che si sentono "usurpati" ogni volta che scrivo qualcosa di scomodo. Ricordate, solo parlandone si trova la soluzione, anche se a volte è necessario lo scontro.
Buona Pasqua a tutti.
Citazione
 
 
#27 2012-04-05 17:59
Io ero presente quando il secondo bambino è uscito da scuola e credo che se fosse stato mio figlio io non avrei mantenuto la calma che invece ha mantenuto la mamma...Era straziato,non riusciva a parlare nè a respirare per quanto piangeva e la maestra ha continuato ad infierire...Credo che maestre del genere debbano essere allontanate dalla scuola perchè "rovinano" letteralmente i nostri figli...Buona Pasqua
Citazione
 
 
#28 2012-04-05 18:00
Apro soloora il blog e leggendo questi interventi sembra che il nostri Istituto Comprensivo sia la scuola degli orrori!!Admin ha sbagliato, secondo me, a mettere questa notizia sul suo blog,perche' il fatto non coinvolge la scuola in toto, ma e' un problema fra genitori e insegnante.A chi critica spudoratamente illavoro delle maestre,vorrei consigliare di sostituirle per almeno un giorno, per capire in che condizioni lavorano e soprattutto con che razza di genitori sono costrette a trattare!!Una costatazione molto personale:ma perche' certi"casini"succedono solo in certe classi e con certi genitori???
Citazione
 
 
#29 2012-04-05 18:12
Cara mary "certi casini" come li chiami tu accadono in tutte le classi te lo assicuro,solo che la maggior parte dei genitori non parlano semplicemente perchè hanno paura di ripercussioni sui figli,visto che le maestre sono quasi tutte di Caprarola e che,ti assicuro anche questo,sono CAPACISSIME di farlo...Ho sentito personalmente mamme lamentarsi di metodi sbagliati,maest re inadeguate DIETRO e DAVANTI alle stesse maestre e al Preside COMPLIMENTARSI per il lavoro....Quindi di cosa parliamo?????????
Citazione
 
 
#30 2012-04-05 18:17
Non conosco personalmente la situazione della scuola di caprarola, me se veramente e' come dice la mamma del post 29,chi non prende provvedimenti e' complice di questa situazione,oppu re fa piu' comodo che tutto venga messo a tacere e insabbiato???Ma queste maestre vendicatrici hanno qualche problema mentale!!!
Citazione
 
 
#31 2012-04-05 18:27
Ma a questo punto,pero' il Dirigente DEVE prendere una posizione,non solo sul caso specifico denunciato nel blog,perche' mi sembra che qui vengono fuori delle cose che avvengono al di dentro delle mure della scuola,cioe' di una pubblica istituzione, per il cui funzionamento paghiamo le tasse, e che andrebbero affrontate, a questo punto, in una assemblea e non a porte chiuse come di solito avviene, dove il genitore, di fronte alla maestra e' COSTRETTO a dire anche quello che in realta' non pernsa, altrimenti ne paga le conseguenze il figliolo!!!E no, caro Dirigente,cosi' non va bene!!
Citazione
 
 
#32 2012-04-05 21:13
Rimaniamo su quanto trattato nell'articolo altrimenti si scatena uno scambio di opinioni troppo ampio e ingestibile.
Chiedo di far chiarezza alle due "mary", che suppongo non siano la stessa persona perché la prima parla "del nostro istituto", la seconda dice di non conoscerlo. E' bene che i partecipanti utilizzino nickname diversi per non creare confusione.
Alla mary del post 28, grazie per aver lasciato il tuo contributo ma devo correggerti perché se tu avessi letto attentamente l'articolo, e successivi commenti, ti sarebbe stato chiaro che non stiamo parlando dell'Istituto ma di una vicenda legata prettamente ad una insegnante, e qui devo dire "punto".
Se questo è chiaro è inutile girarci intorno coinvolgendo la scuola o le insegnanti, loro non c'entrano.
La tua colorita espressione "sembra che il nostro Istituto Comprensivo sia la scuola degli orrori!!, è solo una tua personale considerazione poiché nessuno a trattato argomenti che lo possano far pensare.
Credo invece che la tensione che traspare da certi post ,
Citazione
 
 
#33 2012-04-05 21:13
quelli contro e quelli a favore dell'articolo, manifestano il desiderio di esternare il proprio pensiero su argomenti mai trattati così apertamente e con un confronto così diretto.
Se le insegnanti hanno difficoltà operative anche nel relazionarsi con i genitori, è bene parlarne, perché se è vero che alcuni genitori sono disagiati, latitanti o disinteressati, è altrettanto vero che molti altri si preoccupano della serenità dei propri figli e, non per ultimo, del percorso didattico. Alla base c'è questo, tutto il resto conta poco, ed è per questo che ho ritenuto parlarne in pubblico. Io non ci trovo nulla di così strano, sono stati protetti i bambini e anche l'insegnante. Sono però convinto del malumore e del risentimento di alcuni per aver letto un argomento fino ad oggi trattato dentro quattro mura, ma i tempi cambiano e forse dovremmo cambiare anche noi.
Citazione
 
 
#34 2012-04-05 21:14
E' vero quello che dice Pippo. Io a questo punto propongo di costringere il dirigente scolastico ("il Dirigente DEVE") a convocare un'assemblea pubblica nel piazzale del Palazzo Farnese. All'assemblea potrebbero partecipare tutti i cittadini di Caprarola ma possono votare solo i genitori che hanno i figli alle scuole. Poi sulle scale di sinistra metterei le maestre cattive e su quelle di destra quelle buone (a quelle buone riserverei meno spazio però perchè sono veramente poche). Quindi si potrebbe dare inizio al dibattitto e dare spazio alle testimonianze. Alla fine del dibattito si potrebbe procedere a scrutinio segreto (per essere maggiormente tutelati rispetto alle maestre che altrimenti potrebbero vendicarsi) ad una votazione per poter condannare o assolvere le maestre cattive. Come condanna, infine, prevederei quella del contrappasso con le maestre che diventano allieve e gli allievi, coadiuvati dai loro genitori, insegnanti, così che possano contraccambiare i torti e le angherie sofferte.

Per quello che mi riguarda il mio contributo a questa discussione - che sembra una commedia del "Teatro dell'Assurdo" - finisce qui.

Buona pasqua e buona notte a tutti.
Citazione
 
 
#35 2012-04-05 21:54
Tu più che un cittadino informato sei un cittadino regista! Ma la cosa non fa ridere. Credo che nessuno ti abbia costretto a commentare l’articolo quindi se l’argomento non era di tuo interesse potevi anche esimenti. Quanto a mary invece, BRAVA! Davvero i miei complimenti! "Certi casini succedono solo in certe classi e con certi genitori!" Dovresti vergognarti. Ti hanno mai detto che i genitori non possono stare in classe durante l'orario scolastico???? I fatti raccontati sono successi senza genitori, quindi dare a loro la responsabilità di quanto accaduto è davvero bizzarro! Il fatto poi che succedono sempre nelle stesse classi è anche più bizzarro perché così la responsabilità si da direttamente a dei bambini di otto anni! Manco fossero loro a decidere l’assenza della loro maestra e soprattutto la nomina della supplente!!!! Si resta sbalorditi a sentire certe cose! Io credo solo che al mondo ci siano persone di ogni tipo, siano esse maestre o genitori, si deve solo essere fortunati ad incontrare quelle “buone”, ma certe volte purtroppo si incontrano anche quelle “meno buone”. Comunque, secondo me, la discussione ha preso una piega diversa da quella che avrebbe dovuto prendere e per cui ha avuto motivo di nascere…..deve sempre essere strumentalizzat o tutto. Auguro a tutti di incontrare sempre persone “buone”, soprattutto ai bambini. Buona Pasqua.
Citazione
 
 
#36 2012-04-05 22:37
cara mamma, post 35, lascia stare, il "cittadino informato" che dovrebbe sostenere tutti i cittadini, e quindi tutti i bambini, stavolta pensa a proteggerne solo 1, forse 2.
Per lui adesso è importante mettere tutto a tacere. Non lo fa per cattiveria, è solo che si trova tra due fuochi e si deve difendere da quello che brucia di più.
Peccato, era un tema così importante, ma come tutte le buone famiglie di conservatori i panni sporchi si lavano in casa e non c'è nessuna ragione al mondo perché questi debbano essere motivo di conversazione con altri.
Peccato davvero... anche per me il dibattito si chiude qui. Quello che dovevamo dire lo abbiamo detto, chi voleva capire ha capito, chi si ostina a non capire è responsabile delle sue azioni.
Cincinnato, post 22. In tutta questa storia la bella figura non la fa solo chi boicotta.
Nell'augurare una Buona Pasqua a tutti, invito a non aggiungere ulteriori commenti.
Citazione
 
 
#37 2012-04-06 08:10
e no admin, non è giusto che si chiude tutto per colpa di uno. Hai detto che il blog è di tutti? E allora è anche mio. Penso che questo argomento è interessante per tutti i genitori e per tutti i bambini e a qualcuno da fastidio perché escono fuori certe cose che è meglio che non si dicessero. Complimenti per averlo scritto e un pò ti invidio per il coraggio. Non ce servono le polemiche squallide e se cheduno ha la coda de paia è meio che se la brucia. Te lo chiedo anche a nome di quelli che leggono e non scrivono mai, continuamo a scrivere. Può darsi che qualche mamma ce da qualche patata bollente. Dopo si ce sarebbe da ridere. Quello che
se firma cittadino informato me sa de no. Se è chi penso io già trema.
Citazione
 
 
#38 2012-04-06 09:49
Premetto che non ho figli che ora frequentano la Scuola di caprarola.Li ho avuti e si sono trovati benissimo!!Alla Materna come alle Elementari.Un po' meno alla Media ma per altri motivi.Forse sono solo stato fortunato o forse e' perche',secondo me, di insegnanti poco professionali ce ne sono veramente un numero esiguo.Secondo me, invece di scrivere cose veramente fuori tema, basterebbe,se gia' non e' stato fatto che il Dirigente convocasse l'insegnante e i genitori di quella bimba e verificasse i fatti come veramente si sono svolti e poi, se ne ravvisasse la necessita',di prendere i dovuti provvedimenti nei riguardi di quell'insegnante.Punto e basta.Se questa discussione e' servita per tirare fuori le cose mai dette,allora io,non essendo alcorrente dei fatti, non esprimo ulteriori giudizi.Grazie per avermi ospitato nel blog.
Citazione
 
 
#39 2012-04-06 10:48
Ma in tutto sto casino che è successo, mamma che cade per correre, caviglia distorta, padre che quasi si riscapicolla pure lui, maestra che si incazza perchè non conosce i motivi del ritardo (quindi che pensa ai suoi immediati problemi), bambina che ci va di mezzo e che non ha alcuna colpa; nessuno ha pensato a prendere un telefono o un telefonino per avvisare i responsabili scolastici e accordarsi con loro su come gestire il problema (dopo averlo spiegato)?
Citazione
 
 
#40 2012-04-10 23:17
brava mery, gli insegnanti sbagliano sempre e i genitori invece, insegnassero ai loro figli l'educazione e il rispetto verso le insegnanti che si vedono continuamente prese di mira per situazioni e problemi che sono secondo me da ricercare altrove (forse in famiglia). IL bambino piangeva uscendo da scuola perchè la maestra lo aveva rimproverato, vogliamo chiederci quante volte la maestra lo avrà ripreso con altri toni, maleducati.......e basta è quello che sono i bambini di oggi, spalleggiati sempre da genitori che puntano sempre il dito verso gli altri e mai verso se stessi....e poi che cosa vuo dire che le maestre sono tutte di Caprarola e che le mamme non parlano perchè hanno paura di ripercussioni verso i loro figli....è proprio vero ste cose succedono solo a caprarola......e la mamma che non è arrivata in orario mica sarà recitiva?.......
Citazione
 
 
#41 2012-04-10 23:30
ma prima quando la maestra ti dava due schiaffoni e tu bambino tornavi a casa i tuoi genitori non te ne davano altri?????? ma oggi abbiamo anche le maestre a casa.....provate a fare le insegnanti, anzi è meglio di no certe non sanno neanche educarne uno figuriamoci 25/30.....
Citazione
 
 
#42 2012-04-11 10:55
cara lola, post 40, tutto giusto ciò che dici. Spesso i problemi vanno ricercati proprio nell'ambito famigliare dove non sempre si interviene con una guida corretta. Quindi va benissimo educare i bambini a casa e a scuola. Su questo non c'è dubbio e in questo sostengo pienamente le insegnanti anche quando sono costrette ad usare il polso.
Ma il punto è un altro, non si mette in discussione il "sistema scolastico, che comunque non è infallibile proprio perché affidato agli umani. Si vuole ammonire il comportamento di "una insegnante" la quale, invece di richiamare il genitore "recidivo", come lo chiami tu, umilia l'alunna che non c'entra niente e non capisce quella frase, ma ben più...
Citazione
 
 
#43 2012-04-11 10:57
grave è l'umiliazione all'altro bambino per un disegno ingenuo, infantile e del tutto normale che, peraltro, non ha neanche fatto lui.
Ho già detto che ci sono dei precedenti ben più delicati che non sono stati trattati volutamente, ma sono stati affrontati e discussi serenamente con le insegnanti e con il dirigente senza condannare nessuno, né genitori né alunni poiché in alcuni casi entrambi necessitano di una rieducazione. Di comune accordo con genitori e "istituto" abbiamo pensato che sarebbe stato più produttivo organizzare un momento di socializzazione tra famiglie e scuola proprio nell'ambito scolastico. Forse questo avrebbe sensibilizzato "tutti" alla collaborazione e al rispetto reciproco. Dal mio punto di vista ha funzionato bene, ma servirebbero frequenti incontri periodici nell'arco dell'anno.
Quindi andiamoci piano nel "generalizzare il comportamento dei genitori" e mettiamo a fuoco il problema, anche perché qui si sta discutendo per migliorare e prevenire. Se poi la "Scuola" vuole trincerarsi sull'olimpo, allora non ci potrà mai essere un dialogo.
Alla zitella del post 41... se questo è il metodo d'insegnamento... complimenti!
Citazione
 
 
#44 2012-04-11 22:23
admin, ma te pare che il preside deve chiarire come è andata la situazione e tu fai tutto sto putiferio, ma che sei parte in causa?
Citazione
 
 
#45 2012-04-12 07:19
Caro flopy, post 44, al preside non è stato chiesto di chiarire nulla e non è neanche tenuto a farlo. Ciò nonostante ha postato un suo contributo che credo sia stato un apprezzabile atto di coraggio.
Io non sono un giornalista e non sono una testata giornalistica, per cui ciò che pubblico, a parte alcune divagazioni personali, è di interesse comune me compreso e quindi sono sempre parte in causa, in particolare in questo caso.
Mi sorprende che alcuni utenti manifestino il proprio disappunto quando si affrontano temi scottanti come questo, o come l'articolo sull'inquinamento dell'acqua potabile, o la centrale a biomasse, inquinamento da polveri... tanto per citarne alcuni.
Questo è l'unico luogo pubblico dove ognuno può dire la sua su argomenti che spesso si preferirebbe nascondere sotto lo zerbino, e ciò non è un bene ed alimenta l'ipocrisia.
Ben vengano confronti e discussioni, ma non capisco come si possa preferire il silenzio a certi problemi, a maggior ragione quando si parla di Scuola e di bambini.
Citazione
 
 
#46 2012-04-12 08:24
l'inqinamento dell'acqua?........la centrale a biomasse ma che roba è.......?
admin ormai chi ti conosce sa.....sa.....sa....
Citazione
 
 
#47 2012-04-12 09:53
Sbatti il mostro in prima pagina. Ero piccolo quando lo proiettarono nella piazzetta de le casacce e mi ritorna in mente leggendo questa parte del blog. Credo che questo non sia il luogo giusto per trattare questo tipo di problemi ma lo è sicuramente per attaccare un'istituzione e come dice qualcuno, per una vendetta personale. Forse sarò un raro caso di genitori che hanno avuto a che fare con insegnanti meravigliose, sempre aperte al dialogo e disponibili purchè si rispettino le regole della scuola e loro stesse. Ho sentito di genitori che fregandosene delle regole si prendono il lusso di entrare nei locali scolastici durante le lezioni (cosa vietata) e aggredire, minacciare e insultare maestre e bidelli, eppure non sono comparsi articoli da nessuna parte. Ho avuto bisogno di trattare questioni personali con il preside e l'ho sempre trovato al telefono disponibile per concordare un appuntamento e un confronto con la maestra; ho parlato apertamente con lui e l’insegnante di cose che non mi stavano bene senza nemmeno pensare che a rimetterci sarebbe stato mio figlio: dall'altra parte ci sono persone intelligenti che se sono lì è perchè hanno un'etica e una morale professionale.
Citazione
 
 
#48 2012-04-12 09:54
Un fatto come quello descritto è assolutamente deplorevole ma andava affrontato subito con preside e insegnante e poi si dovevano decidere le azioni da intraprendere, anche querele o denunce formali. Non credo che sia possibile risolvere un problema simile su un blog proprio perchè dentro una scuola ci sono centinaia di bambini e decine di insegnanti ogniuno con una propria sensibilità o professionalità che va affrontata singolarmente e in maniera più delicata possibile e nessuno di noi può permettersi di sparare a zero su un'istituzione cercando di colpire una singola persona. Ci si siede e ci si guarda in faccia quando si discute.
Citazione
 
 
#49 2012-04-12 11:35
Io farò sempre gli stessi paragoni, si quelli degli struzzi, è un animale che mi piace ed è l'unico che quando ha paura mette la testa sotto la sabbia proprio come ormai è abituata a fare la stragrande maggioranza della gente.
Secondo me è anche per quello che stiamo finendo nella merda.
Stavo leggendo alcuni post precedenti, tipo flopy e Gp, che ho già avuto modo di parlare inprecedenza e mi domando ma questi quà dove pensano di vivere?
Credono che nascondendo i problemi si possano risolvere?
Le questioni anche di minimo impatto devono essere risolte immediatamente.
Secondo me la scuola è un immenso deposito di nullafacenti che negli anni si sono e si stanno gestendo la cosa pubblica a loro esclusivo interesse e piacimento senza minimamente degnarsi dei nostri figli.
Tra questi si distinguono alcuni prof. neno peggio degli altri e noi diciamo che sono bravi.
Provate ad andare a vedere come sono gestite le scuole a pagamento e solo in quel caso puoi fare un paragone tra Stato e privato, io l'ho fatto e mio figlio è ad una scuola privata.
Citazione
 
 
#50 2012-04-12 11:42
segue,
per non parlare di quelle all'estero.
In quel caso allora vedi veramente la differenza. Se siamo l'unico popolo in Europa che non sappiamo parlare l'inglese, ormai da anni riconosciuta lingua internazionale.
Quando sentite le interviste di qualche profugo non fermatevi ad imprecare ma fate attenzione alla loro cultura, almeno parlano 3 lingue, l'inglese perfetto e sicuramente ha almeno un paio di lauree.
L'Italia è un paese vecchio e vecchi siamo noi nei nostri pensieri. Non ce l'ho con te admin !!!!!!
Citazione
 
 
#51 2012-04-12 15:33
Admin,post 45,non credo che il Preside, come dici tu, non sia tenuto a chiarire la cosa e ad andare in fondo alla questione,perch e' il Dirigente dell'Istituto, fino a prova contraria, e' lui!!!E che le cose personali si vogliono risolvere sul blog?Ma quelle famosa insegnante "mostro di cattiveria"che fine ha fatto??Chi e' senza peccato scagli la prima pietra!!!
Citazione
 
 
#52 2012-04-12 15:36
Io pago le tasse per mandare mio figlio in una scuola pubblica, per cui ho il diritto di sapere come viene gestito un istituto pubblico.A questo punto il Preside, che si e' preso immediatamente la briga di rispondere sul blog,ha il dovere di far sapere,sempre sul blog,le misure adottate e se l'insegnante in questione sia stata richiamata al suo dovere.
Citazione
 
 
#53 2012-04-12 20:23
prima di parlare di un mondo che forse non conosci o conosci a modo tuo sei pregato caro anonimo di documentarti, la scuola privata? Certo ch c'è differenza con quella statale e sai quale è? che in quella privata va avanti chi paga e moltooooooo difficilmente viene bocciata gente che ogni mese paga delle rette non tanto economiche, quella statale non è così ecco perchè caro mio negli ultimi a prendere il "diploma o la laurea" sono cani e porci. Mandare un figlio nella scuola privata è solo una scorciatoia per arrivare al traguardo che è quello del diploma facile, è un lusso che non tutti si possono permettere chi se ne frega se poi mio figlio non è capace di fare due conti o dire due parole, certo non bisognerebbe generalizzare, ma ti garantisco che la maggior parte delle volte succede quello che ho scritto io e la gente che gira con il diploma me lo dimostra.........
Citazione
 
 
#54 2012-04-12 21:34
Post 53 flopy,
alla Bocconi di Milano o la normale di pisa o potrei fare tantissimi altri nomi del genere, mi risulta che da lì non escono gene incompetente ma altro.
Al contrario, mi risulta, che nelle facoltà statali del tipo di Catania, Reggio Calabria e tantissime altre, non solo per la loro posizione giografica, mbe da lì si che si esce " molto preparati " al massimo ti lasciano qualche ordigno, inteso come ferro, all'interno e tuo malgrado te ne accorgi quando si arruzzinisce.
Citazione
 
 
#55 2012-04-12 22:24
quanto è brutta la verità.....o quanto male fà, ma è la pura verità......
Citazione
 
 
#56 2012-04-13 09:17
gepy, post, 51, intendevo dire che il preside non è tenuto a chiarire attraverso il blog, ma certamente deve farlo almeno nell'ambito che gli compete e andare in fondo.
Il blog, infatti, non è il luogo dove risolvere le questioni, né ha questa pretesa, però ci permette di evitare che certi fatti passino in sordina.
Non capisco cosa intendi con: Chi e' senza peccato scagli la prima pietra!!!
Citazione
 
 
#57 2012-04-20 12:35
tutto sto macello per poi.....admin ci devi dire come è finita
Citazione
 
 
#58 2012-04-20 15:08
notiziario, post 57, da come lo chiedi sembra che per te sia stata una cosa inutile. Non doveva esserci un finale, la notizia è stata pubblicata solo richiamare l'attenzione su un fatto che non doveva accadere. Né vinti nè vincitori.
Citazione
 
 
#59 2012-05-07 08:38
non essendo una buona educatrice non può insegnare in nessun istituto mandatela a casa dove sarà più utile
Citazione
 
 
#60 2012-05-07 20:51
Ma l' articolo 18 è valido x i statali.....e allora tenetevi tutto e tutti Zitti!!! E pagate l'imu !!!!
Citazione
 
 
#61 2012-05-09 11:21
villano zitto ce stai tu, io pago le tasse e i dipendenti statali vengono pagati anche con i soldi miei. Chi non lavora bene o chi non lavora affatto, deve nnnnà a casaaaaaa
Citazione
 
 
#62 2012-05-09 13:34
per un villano, sei proprio furbo, perchè tu non la paghi l'imu? oppure ancora avete le case accatastate come case rurali e poi avete i villoni,oppure non la paghi per il basso reditto, visto che la maggior parte dei caprolatti con quintali e quintali di nocchie prende anche la disoccupazione, forse conviene a te caro villano di stare zitto..........
Citazione
 
 
#63 2012-05-09 22:36
X 62 Magari.....Io sono Villano il sabato e la domenica x arriva a fine mese....x61 Infatti la mia era una provocazione! io sono del parere di togliere l'articolo 18 sui statali e privati. Chi merita lavora chi non merita FORA FORAAA non voi lavora FOORAAA come una vecchia commedia Caprolatta
Citazione
 
 
#64 2012-05-10 11:50
allora scusa villano non ci eravamo capiti, comunque "de magna pa a uffo" ce ne sono troppi in un momento così di profonda crisi, avanti chi merita e il resto a casa.....
Citazione
 
 
#65 2012-05-11 11:15
e aggiungo: a cominciare dai politici, assessori, consiglieri, ministri, segretari, deputati, sottosegretari. Noi lavoramo pe pagà lo stipendio a questa massa de nullafacenti per falle fa la bella vita. E per finire anche i comuni. Che fanno sti assessori che pagamo ogni mese? pe chi lavora se levamo tanto de cappello, pe chi prende lo stipendio a uffo tutti a vangà.
Citazione
 
 
#66 2012-05-13 16:19
Post.65, ma allora la storia non ti insegna niente !!!!!
Magari sei tifoso anche !!!!!!!
Una volta, L'impero romano, davano dei giochi per far si che il popolo si divertisse e non pensasse tanto alla fame, magari distribuendo quà e là qualche pagnotta de pane che tradotto ai temoi nostri si potrebbero chiamare social-card.
Svejamose che è oraaaaa !!!!!!!!
La storia si ripete.
Ci vuole solo uno come Nerone, tradotto ai tempi nostri.
Citazione
 
 
#67 2012-05-13 19:27
post 66 pe fortuna che celo insegni tu sennò stavamo tutti broccoli strascinati.
Ai tempi de nerone non c'era la democrazia e la libertà di oggi. Nerone siamo tutti noi e solo se lo vogliamo noi le cose si cambiano. Tutti parlamo, poi quanno è tempo de votazioni arriva l'amico e te promette solo quello che te serve. Tu abbocchi e sei contento (e coionato). Passano cinque anni e arivia, ariè tempo de promesse. Tu te voi sentì di che danno lavoro tuo figlio, a tua moglie o che te sbloccano il piano regolatore pe fa casa là cucciale e tu ariabbocchi e ari rimani coionato.
Uno saggio caprolatto disse, a fa lo sciampo all'asono sprechi tempo e sapò.
Parole sagge.
Citazione
 
 
#68 2012-05-13 23:07
Post 67,
ma di quale libertà parli.
Ma dove vivi !!!!! Se non fosse stato anche il mio paese mi sarei chiesto se per caso fossi arrivato dalla luna !!!!
Ma non ti basta di vedere e/o sentire lo schifo che ce.
In altri miei interventi ho fatto esempi con un animale che non è proprio autoctono delle nostre parti ma è l'unico al quale si addice a molti di voi.
Citazione
 
 
#69 2012-05-14 07:02
sarà per questo motivo che chi va co lo zoppo impara a zoppicare?
Citazione
 
 
#70 2012-05-14 10:14
Ari via co lo struzzo!!!
Co le critiche agli altri e a tutto quello che è diverso dal tuo modo di pensare e di vivere. Dovresti integrarti un pochino di più con la società dove vivi, o per lo meno dovresti provarci. Anonimo ridicolo
Citazione
 
 
#71 2012-05-14 15:46
Post 70,
io questa volta non ne ho parlato di struzzo.
Prima o poi cresceranno le nocchie della Romania e/o dell'Argentina e poi vediamo se riuscirai ad integrarti anche tu. L'isola felice stà già finendo.
Citazione
 
 
#72 2012-05-14 20:52
POST 70 Vedi che non c'è bisogno che crescano le nocciole dell' Argentina o della Romania basta la Turchia x metterci in difficoltà con il mercato ...l'isola felice da quanto che è finita Fino adesso si siamo salvati per che molti lavori li facciamo nel'ambito famigliare.
Citazione
 
 
#73 2012-05-14 20:56
il post 72 era una risposta x il post 71
Citazione
 
 
#74 2012-06-08 20:29
Brevemente vi descrivo quello ke mi e` successo oggi: nulla al confronto di qll ke ho letto fino ad ora,ho un figlio prima elementare con problematiche comportamentali ,ogni giorno mi convocano a scuola per darmi della cattiva madre perche` mio figlio e` maleducato,vogl iono il sostegno ma e` stato negato xke` dalle svariate visite mediche nn ci sono presupposti x averlo,ma la cosa peggiore e` ke le convocazioni avvengono sempre in forma anonima come semplici assemblee ed inveve si rivelano convocazioni singole rivolte solo a me dove mi ritrovo ogni volta aggredita dalle insegnanti.L`ultima e` stata orribile: sempre con l`ennesimo tranello sono stata convocata ma questa volta c`erano altri 20 genitori,loro sono stati comprensivi,ma l`insegnante mi ha offesa dicendo d`avanti a tutti che sono una madre trascurate che mio figlio e` iperattivo per colpa mia,che lo mando a scuola sporco,che visto ke gli e` stato negato il sostegno devo darmi da fare perche` lei nn ce la fa +!! Ho tentato di spiegare ke ho dei problemi di salute anke se nn volevo d`avanti a 20 persone,ma ha replicato ke nn gliene frega nulla,ke se mio padre si occupa del bambino e` xke` io me ne strafrego,,,,mi ha insultata,umili ata e spifferato le mie cose personali d`avanti a tutti.mio figlio ha bisogno di una figura maschile x qsto se ne occupa il nonno.Non hanno voluto nemmeno l`intervento dello psicologo perke` l`ultima volta esso si era messo dalla mia parte,quindi l`insegnante ha fatto anke la psicologa dicendo cose assurde!! credete sia da denunciare tutto cio`??Anke il fatto ke vengo convocata a tranello?
Citazione
 
 
#75 2012-06-08 23:24
Guarda che la riunione la puoi organizzare anche te, dal preside, ci porti anche tuo figlio, lo psicologo, tuo padre e tutta la gente che ti vuole bene, appena arriva la maestra la aggredisci gli dici le peggio cose davanti a tutti e poi quando sei bella incazzata gli dai pure una bella pappina a lei e al preside, poi che vadano a denunciarti.
Citazione
 
 
#76 2012-06-09 07:12
grazie x il consiglio,ma nn e` cosi` semplice ,loro fanno leva sul fatto ke nn mi occupo bene del bambino ed ho paura ke facciano qualcosa per farmelo portare via....spero di risolvere la cosa nel migliore dei modi.
Citazione
 
 
#77 2012-06-10 22:13
Mamma separata,
la prima cosa che mi viene in mente è quella di dirti di riempirla di botte, questo non è possibile purtroppo, allora devi trovare altre strade.
La migliore secondo me è quella di fregartene di quella maestra, alle prossime convocazioni non ci vai e/o ci porti lo psicologo. Del resto tuo figlio frequenta solo la prima elementare, vedrai che le cose cambieranni.
Nel frattempo devi farti seguire da qualcuno del tuo comune di residenza, ci dovrebbe essere qualche figura apposta per queste cose e non aver paura di niente.
Altra cosa, il padre del bimbo esiste e se si dove [censored] è?
Citazione
 
 
#78 2012-06-11 08:29
cara mamma, prima di tutti dovresti dirci se il tuo bambino frequenta la scuola di Caprarola. Poi un consiglio, evita sempre di passare alle mani e di perdere le staffe perché potresti cadere in un tranello e rischiare conseguenze legali e burocratiche irreversibili. I giornali e i tribunali traboccano di casi in cui per vizi di forma, deformazioni burocratiche e assistenti sociali velenosi, i bambini vengono strappati alle famiglie.
Siamo in un epoca in cui i diritti del cittadino, in particolare quelli dei bambini, vengono ignorati e calpestati causando gravissimi danni comportamentali .
Che il tuo bambino sia iperattivo, maleducato, problematico, ingestibile, nulla a che vedere con l'insegnante in questione. Deve essere seguito, supportato e accolto da tutti, in primo luogo dagli insegnanti che oltre a prestare più attenzione dovrebbero trasmettere al tuo bambino i principi sacri dell'insegnamento.
Purtroppo la scuola non viene gestita così. Troppe figure professionali approssimative, spesso assunte per anomali punteggi che penalizzano insegnanti preparati che hanno scelto questa professione con amore e dedizione. Ti consiglio di consultare uno psicologo privato che ti aiuti a ricompattare la tua famiglia. Soprattutto, cambia scuola, perché lo scontro con la tua insegnante, o con il tuo istituto, non sarà mai vincente e le tue perdite potrebbero essere davvero gravi.
Il problema del tuo bambino, potrebbe essere causato proprio dalla scuola. Triste da accettare, ma è così.
Citazione
 
 
#79 2012-06-11 12:23
Mamma separata:cambia scuola!Ha ragione Aristotele:lo scontro con la scuola non sara' mai vincente.I Dirigenti MAI si metteranno contro gli insegnanti,anch e quando questi ultimi hanno torto!Fra cani non si mozzicano, quindi nessuno,almeno nelle sedi adatte,ti dara' ragione e a farne le spese sara' il tuo bambino,che ammesso che non abbia un comportamento adeguato,propri o per questo la scuola deve intervenire,ma nei modi dovuti!!Sai che penso, mamma separata?Che la scuola,tuo figlio,se lo vuole levare di torno!!!!
Citazione
 
 
#80 2012-06-12 21:12
Pensate anche agli altri alunni che per un bambino maleducato non riescono a finire il programma?.Perché x colpa di qualcuno deve anche pagare chi merita, chi è educato , chi si impegna, chi studia ? X CHE ?
Citazione
 
 
#81 2012-06-12 22:59
Post nr. 80.
Non voglio trattarti male ma ti augurerei di aver bisogno anche tu, ad es. finisci schiacciato dentro la tua bella auto e stà perdendo la benzina, si stà approssimando un incendio, per quale motivo dovrei rischiare la mia vita per salvare la tua?
Visto poi come sei fatto!!!!!!
Censored, censored, censored!!!!!!! !!
Citazione
 
 
#82 2012-06-13 06:28
Post 80,spero che tu non abbia figli o nipoti!Immagino che tipo di educazione gli puoi impartire!!E che facciamo allora,i bambini e gli studenti svantaggiati o diversamente abili li rinchiudiamo in un recinto,per salvaguardare chi si impegna?Ma dico,o non ti rendi conto di quello che dici,o non vivi nella societa'civile!!Ma poi ci meravigliamo che ci siano gli omofobi?Tu dovevi vivere al tempo di Hitler!!Vergogn ati per quello che hai detto!!!
Citazione
 
 
#83 2012-06-13 17:36
Post 80.ma vogliamo ritornare alle classi diffrenziali?I bravi con i bravi,i somari con i somari e i ragazzini con problemi?Li potremmo gettare giu' dal muretto della rocca,cosi' i tuoi figli non sarebbero piu' disturbati!!!!E ' la scuola che permette che avvengano certe situazioni!!E' giusto che in classe si tenga un comportamento sancito dalla buona educazione,ma ci sono situazioni che purtroppo vanno affrontate in altro modo,non andando certo a reclamare dal Dirigente o facendo chiamare il genitore "colpevole"a colloquio!!!Per me ha sbagliato la scuola a permettere che cio' avvenisse, in primis il dirigente e in secondo luogo le insegnanti!!!La vita non e' fatta solo di persone buone,educate e giuste,cara post 80!!Altrimenti prendi la tua preziosa figliola e la porti a scuola da precettori privati!
Citazione
 
 
#84 2012-06-13 21:18
Grazie Guliy x la dritta !!
Citazione
 
 
#85 2012-06-14 01:04
post.80 effettivamente nel colloquio tutti i genitori hanno espresso ciò ke ha detto lei post. 80,no mio figlio nn frequenta la scuola di Caprarola,comun que brevemente aggiungo che già da 3 anni 5 volte a settimana viene seguito da 2 terapiste per le problematiche comportamentali ,lo psicologo è inserito già nel programma,e l'assistente sociale del nostro comune di residenza ha anche provveduto a dare una educatrice in classe x qualche ora nella settimana ma.....colpo di scena: tutto ciò è stato richiesto dall\insegnante che si è data la zappa sui piedi dicendo nel colloquio successivo che l'educatrice ed il bambino creavano trambusto durante la lezione.......insomma......qualunque cosa si faccia anche da loro richiesta,non va mai bene!!! il prossimo passo sarà chiedere il sostegno,ma si sono già buttati avanti dicendo che servirà ben poco dato che il problema è la madre incurante!!! la madre incurante che lo ha portato dai migliori neuropsichiatri infantili x individuare il problema,che ha fatto di tutto x ottenere 5 sedute terapeutiche a settimana(cosa molto difficile da poter avere),che nn ostante gli insulti in pubblico non è mai stata maleducata e non ha reagito in modo aggressivo....vabè,comunque grazie per i consigli e sopratutto perchè avete contribuito ad attenuare i sensi di colpa.Alcune mamme riferivano che i loro figli tornavano da scuola turbati,si è vero non mi nascondo dietro un dito,mio figlio a volte è manesco e lo ammetto ahimè,ma un genitore oltre a tutto ciò che ha già fatto cosa potrebbe fare? picchiarlo? legarlo...?NO! può solo cercare di educarlo!!!
Citazione
 
 
#86 2012-06-14 15:09
mamma separata, è il solito problema gestito all'italiana. Se la fortuna ti assiste vivi serenamente, se hai qualche problema sono affari tuoi e te li devi risolvere da sola. Ti può consolare che non sei l'unica ad affrontare questo calvario? Forse si ma non è consolante per tutti i cittadini italiani a cui si chiedono doveri e sacrifici senza garantire in cambio i diritti sacrosanti.
Consiglio, se non hai trovato un supporto dalla attuale scuola, cambia, vattene, trasferisciti dove queste problematiche sono meglio affrontate. Non sarà semplice, ma provaci. Ne vale la tua serenità e quella di tuo figlio.
Citazione
 
 
#87 2012-06-14 15:29
Concordo pienamente con il posto 86.In tutta sincerita',se quel bambino fosse mio figlio, cambierei scuola!!E' brutto dirli, ma li' sarebbe sempre segnato dalla difficile situazione!!In bocca al lupo e coraggio alla mamma!!Un figlio, bravo, meno bravo, bello brutto, buono, irrequieto,educ ato, poco incline alle regole......e' sempre un "piezzo 'e core"!!!!
Citazione
 
 
#88 2012-06-15 14:14
Forse noi genitori dovremmo ricordarci che la scuola è un'agenzia formativa e non assistenziale, questi servizi vanno richiesti ai Comuni ai quali paghiamo fior di tasse e che dovrebbero offrire spazi idonei dove fino alle 17 o .... i nostri figli potrebbero giocare e non essere costretti a giocare in aule con banchi o corridoi.
Citazione
 
 
#89 2012-06-18 18:37
Patty,tu sei una di quelle mamme che se vogliono leva' de torno i figli fino alle 17 e oltre???Pagate la baby sitter che te li guarda e tu almeno stai tranquilla per i tuoi svaghi!!!!L'agenzia formativa che tu dici essere la scuola,non deve solo insegnare ai bimbi a leggere e scrivere!!!
Citazione
 
 
#90 2012-08-14 17:08
Come e andata a finire ? ce stata una risposta fra la maestra e il preside?
Citazione
 
 
#91 Amazzone 2015-11-08 11:11
Citazione:
bei tempi quando la maestra ti dava un bel ceffone e se lo dicevi a casa ne prendevi altri più sonori, il futuro come sarà caro Admin
Buona Pasqua a tutti

Pensa che il luogo sociale nel quale ci troviamo é stato costruito proprio da quei bambini che prendevano quei fantastici ceffoni che tanto esalti.
Citazione
 

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...
Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...

Unisciti a Noi

Banner

Chi è online

 58 visitatori online

Scopri il Palazzo Farnese

Banner

Altre notizie in archivio

Previous Succ.