Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

La Via Francigena - Una possibile opportunità per Caprarola

Sabato 25 Gennaio 2014 19:24 Admin
Stampa PDF

b_130_0_16777215_0___images_stories_articoli-2014_francigena.jpgTuscia for You e Caprarola.com hanno partecipato al III° Incontro Nazionale per il Coordinamento delle Associazioni sulla Via Francigena

25 gennaio - Un appuntamento importante a Campagnano di Roma per discutere sul da farsi per la promozione e la valorizzazione della Via Francigena nel Lazio dal confine con la Toscana fino a Roma di cui ben oltre 100 km nel territorio della provincia di Viterbo e oltre 9 km sul territorio di Caprarola lungo un percorso articolato e ricco di emergenze naturalistiche, storiche, artistiche ed architettoniche.
Ovviamente sul territorio di Caprarola insiste la variante Cimina che scavalcava il valico di montagna dove una volta si trovava l'antica posta ed una locanda. Da qui, la via Francigena scendeva nella valle del lago di Vico e costeggiava il lago fino alla Chiesetta di S. Lucia per poi proseguire in direzione Sutri e/o Ronciglione e poi a Monterosi ed altre località, tra cui Campagnano, fino a Roma.
Questa storica via di comunicazione nota ai Franchi, ai Pellegrini e, purtroppo, anche ai Barbari, venne nei secoli abbandonata, dimentica, dispersa tra i boschi e le proprietà private.
Nel 1987 si pensò di ritrovare quel tracciato e renderlo un "itinerario culturale", ma solo grazie al Giubileo del 2000 venne finalmente rilanciato e finanziato. Vennero spesi fiumi di parole e di denaro pubblico e, seppur in maniera disordinata, buona parte dell'antico tracciato venne riesumato, risistemato e corredato di apposita segnaletica. Sono stati pubblicati libri, guide turistiche, realizzati portali e siti web e sfruttato ogni supporto multimediale.
Tuttavia, dopo il grande clamore grazie al Giubileo, la via Francigena tornò nell'ombra, sparì dalle proposte delle agenzie di viaggio e rimase un interesse per pochissimi appassionati con tutte le problematiche comprensibili tra cui la segnaletica, la manutenzione, la gestione della vegetazione ecc ecc.
Negli ultimi anni però, sembra che la AEVF (Associazione  Europea Via Francigena) abbia consolidato un progetto comunitario per il recupero totale della via dei pellegrini ed il suo concreto rilancio ottenendo incoraggianti risultati, in particolare nelle regioni del nord Italia e, ovviamente, nei paesi nord-europei più sensibili al patrimonio storico e religioso.
E' dal Lazio in giù che si avvertono le maggiori criticità, ed è su questo tratto che l'ALVF (Ass. Laziale V. Francigena) che si sta impegnando con una serie di importanti incontri mirati per sbrogliare la matasse dei tanti problemi e mettere in piedi una rete di sinergie tra le Associazioni del territorio e quelle di altre regioni, evidentemente più avanti nel progetto in modo da condividere competenze ed esperienze.
Tra i Relatori: il Sindaco di Campagnano Francesco Mazzei, il Presidente dell’Associazione Europea delle Vie Francigene Massimo Tedeschi, il responsabile della ALVF Lazio, il responsabile della Ass. Toscana V. Francigena.
E' stata una conferenza molto interessante e condivisa quasi equamente da tutti perché la Francigena ha la forza di aggregare, anima entusiasmi, stimola idee e progetti tra i più svariati: itinerari della fede, percorsi religiosi, attività turistiche, culturali ed enogastronomiche.
Intorno alla Francigena, quindi, si potrebbe veramente puntare ad un rilancio del territorio partendo da un fulcro che si apre a ventaglio con tanti progetti perché Caprarola vanta un fascio di risorse ricco e variegato. Certo non è facile, c'è da lavorare, ma in quest'ambito Tuscia for You, Caprarola.Com e Tuscia Doc stanno investendo da anni per superare le difficoltà trasversali che rallentano gli sviluppi del nostro territorio. I problemi alla base sono sempre i soliti che camminano su due binari paralleli: cultura ed economia. Finché questi due elementi non cammineranno su una unica rotaia ci sarà sempre chi progetta con fondi pubblici incurante dei risultati.
La via Francigena se oculatamente gestita potrebbe portare un fiume di persone nel nostro territorio, ma se si continua con la stessa politica si spenderà un fiume di denaro pubblico senza risultati per il territorio.

Maurizio Vecchi

Ultimo aggiornamento Sabato 25 Gennaio 2014 19:44

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...
Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...

Unisciti a Noi

Banner

Chi è online

 43 visitatori online

Scopri il Palazzo Farnese

Banner

Altre notizie in archivio

Previous Succ.