Trattoria Tipica a Caprarola

Banner

Visite Guidate e Guide Turistiche

Banner

Il nuovo libro sul Palazzo Farnese

Banner

Currete, currete... Tuscia Doc ce' rrubba tutti li turisti

Venerdì 06 Settembre 2013 11:10 Admin
Stampa PDF

b_150_0_16777215_0___images_stories_eventi-2013_il-pifferaio-magico.jpgSe li portono via co' la forza - Tocca falli chiuda!!!
Sembrerebbe la trama di una commedia teatrale alla Peppino Dé Filippo ma è tutto vero.

Chi viene trascinato per i capelli, chi per le orecchie, chi per le froce del naso, e a chi si rifiuta... giù botte, calci e frustate.
E' questa la nuova divertente chiacchiera che qualche sciocco commerciante ha inventato. Eppure qualcuno ha creduto veramente che la deportazione dei turisti fosse una cosa vera, praticata regolarmente. Talmente credibile che hanno abboccato anche quegli operatori "più acculturati" provenienti dalla città che hanno aperto nuove attività nel centro storico.
Ci hanno creduto anche quelli di "Fratelli d'Italia" di Caprarola che nel mese di luglio 2013 hanno fatto recapitare un loro volantino in tutte le cassette postali dei caprolatti, in cui pubblicamente accusano una società che opera nel turismo, alludendo chiaramente a Tuscia Doc essendo l'unica figura che opera direttamente ed attivamente sul territorio, di portar via con la forza i turisti impedendogli di passare nel centro storico.

I "Fratelli d'Italia" forse eccitati dal mettere in campo un'azione punitiva per guadagnare nuovi voti, visti i tanti persi alle ultime amministrative, hanno ritenuto incautamente di dover accogliere le lamentele dei loro elettori senza appurare se quelle voci erano fondate. Hanno invece preferito attaccare e condannare pubblicamente un loro "concittadino", un'azienda del loro comune, l'unica che promuove Caprarola e che porta turismo.
Bastava fare una telefonata, incontrarci davanti ad un caffè e chiedere come stavano le cose per smontare il palco una volta per tutte e ristabilire la pace e l'armonia.
A dir la verità non serviva neanche tanta intelligenza per capire che i turisti non si fanno guidare come asini imbrigliati ma seguono il programma ben preciso e dettagliato "del loro Tour Operator o Agenzia di Viaggi", con tempistiche obbligate.
Abbiamo quindi invitato ed incontrato i Fratelli d'Italia per un confronto spiegando come funziona il meccanismo dei gruppi turistici. Sembravano davvero sorpresi e dispiaciuti e noi, a dire il vero, ci aspettavamo una rettifica a quel volantino per evitare ulteriori danni causati all'immagine di Tuscia Doc, ma capiamo che un po' per l'estate, un po' per l'imminente raccolta delle nocciole, non c'è stato tempo di pensare non dico ad un volantino ma ad un semplice comunicato a tusciaweb, o a Caprarola.Com, per cui ci abbiamo pensato da soli evitando che la questione montasse ulteriormente con conseguenze peggiori.
Infatti, c'è una commerciante che ha addirittura avviato una raccolta firme per far chiudere Tuscia Doc... non si sa bene con quale criterio commerciale ed imprenditoriale ma lo ha fatto, ed ora anche lei, insieme ai Fratelli d'Italia, rischia una nostra diffida legale.
Non si sa quali siano i motivi di tanto accanimento, oserei dire anche odio, da parte di qualcuno. Eppure, oltre 3 estati fa chiedemmo più volte all'associazione commercianti di Caprarola, all'associazione commercianti La Paradisa, alla Pro Loco e all'assessorato al Turismo, un incontro congiunto con tutti i commercianti per trattare due temi importanti riguardanti, appunto, il turismo ed il commercio perché eravamo convinti che tutti insieme, e con la nuova amministrazione insediatasi nel maggio 2011, ci sarebbero stati i presupposti per avviare veramente e finalmente un programma turistico per lo sviluppo di Caprarola, ma non ci è stato consentito: "prima facciamo l'incontro con il direttivo", ci è stato risposto, "e poi si vedrà".
Abbiamo fatto 2, forse 3 incontri con il direttivo e i rappresentanti delle istituzioni ai quali Tuscia Doc propose una forma di cooperazione e collaborazione tra tutti gli operatori e le istituzioni, per pianificare e programmare interventi turistici, in cambio di un impegno a tentare la carta impossibile che mai nessuno fino ad ora ha mai tentato, "portare i gruppi di turisti nel centro storico". Noi abbiamo fatto la proposta ma dopo oltre 3 estati non è ancora arrivata una risposta. Cosa è successo?  Non lo sappiamo, o meglio... lo sappiamo eccome ma non è questa la sede in cui spiegarvelo. Quindi, visto che ci siamo adoperati più volte offrendo mezzi e competenze "gratuitamente", accusarci di deportazione dei turisti è falso ed ingiusto. Però se un'associazione commercianti esiste davvero dovrebbe intervenire per evitare che certe polemiche diventino guerre intestine con conseguenti avvii di denunce.
Sappiamo che la politica spesso consiglia le istituzioni ad astenersi dal prendere posizioni logiche, perché si rischia di scontentare quell'amico o quel parente, ma può capitare anche che una scheggia impazzita faccia più danni che perdere qualche voto. Del resto se si deve pensare al bene del paese non si può più pensare di farlo solo politicamente perché la storia ci insegna che così ormai non funziona più!
Avremmo voluto dire molto di più, ad esempio spiegare a chi non lo sa come funzionano i gruppi turistici, ma avremmo rischiato di diventare noiosi, magari consultate questa pagina >>> per capire come mai i gruppi non vogliono scendere nel centro storico.
Se qualcuno vuole replicare o vuole aggiungere qualcosa è il benvenuto.

Tuscia Doc

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Settembre 2013 10:03

Commenti  

 
#1 Anna 2013-09-06 20:05
ma dopo che li avete rrubbati cosa ci fate?
Citazione
 
 
#2 tusciadoc 2013-09-07 09:53
Ma come non lo sai Anna?
li mettiamo tutti dentro un tritacarne e ci facciamo salsicce per il prossimo inverno.
Citazione
 
 
#3 Alessandro Pontuale 2013-09-10 17:09
Caro Admin, ti ringraziamo per aver ripreso e dato risalto ad una notizia che abbiamo pubblicato sul nostro volantino di informazione ai cittadini di Caprarola ma siamo stupiti che tu possa considerarla in qualche modo lesiva dell’immagine di Tuscia Doc visto che tale società non è citata e, soprattutto, nessun operatore turistico rispettoso della normativa potrebbe sentirsi in qualche modo leso visto che con il volantino ci siamo limitati esclusivamente a chiedere all’Amministraz ione di realizzare i dovuti controlli. Al contrario, il tuo articolo si scaglia contro Fratelli d’Italia anche se ci siamo incontrati prima dell’estate chiarendo, almeno questo era il nostro intendimento, l’accaduto e condividendo il lavoro di informazione che stai realizzando documentando le difficoltà che incontrano i gruppi turistici che attraversano il centro storico di Caprarola. E’ evidente che la voce dei pochi commercianti che stanno scommettendo sul turismo merita di essere ascoltata così come idee innovative come quelle che tu proponi meritano di essere almeno discusse. Forse una soluzione che possa agevolare il dialogo evitando malintesi potrebbe essere promuovere un incontro pubblico. Se accetti la sfida e ci garantisci la tua partecipazione, Fratelli d’Italia sarebbe ben lieta di organizzarlo dando a te ed a chi vorrà intervenire, l’opportunità di confrontarsi liberamente. Alessandro Pontuale per Fratelli d’Italia di Caprarola
Citazione
 
 
#4 tusciadoc 2013-09-10 21:08
Caro Alessandro, che dire?
Solo complimenti per una replica precisa, coerente, costruttiva ed intelligente, ben diversa dal tono del volantino.
E' vero non avete citato Tuscia Doc ma allora a chi allude questa frase del volantino "sempre più numerose attività commerciali ci segnalano l'anomala gestione dei turisti che, arrivando in pullman a Caprarola per visitare il Palazzo Farnese, vengono costretti "a forza" a non consumare e non acquistare nei bar e nei negozi di Caprarola", se Tuscia Doc è l'unica realtà che opera attivamente nel turismo a Caprarola?
Lo sappiamo perfettamente entrambi a chi allude, e dopo il vostro volantino lo sa tutta Caprarola.
Potrei elencare numerose ragioni per far capire che è estremamente utile, per chi gestisce un gruppo, accompagnare i turisti al bar, ai bagni pubblici, a comprare souvenir ecc ecc, perché queste pause rasserenano e rendono tutto più semplice e leggero. Quando però non si può perché ci sono i tempi stretti... non si può e quindi bisogna correre. E' sciocco ricamarci su storie fantastiche di concorrenza, speculazioni di pochi euro e stupide rivalità.
Apprezzo ed accetto l'invito ad un confronto pubblico non come sfida ma come occasione per chiarire la posizione di Tuscia Doc e, perché no, ed affrontare serenamente le problematiche che impediscono "da sempre" un possibile sviluppo turistico.
Qando sarete pronti, suppongo dopo la raccolta, lo saremo anche noi.

Grazie
Tuscia Doc
Citazione
 
 
#5 tusciadoc 2013-12-04 10:30
Dall'ultimo post sono trascorsi oltre 2 mesi e mezzo...
Non abbiamo avuto più notizie, di nessun tipo.
Citazione
 

Aggiungi commento

Vi preghiamo di adottare sempre un linguaggio corretto. I post offensivi verranno immediatamente rimossi

Codice di sicurezza
Aggiorna

hostaria

Banner

Visite Guidate a Palazzo Farnese

Banner

Cerca in archivio

Attività e Servizi

Immagine
Nunzi - Costruzioni in Ferro
Costruzioni in Ferro - Arredamento, Riscaldamento, Industria, Arredamenti per...
Immagine
Idraulico Caprarola - F.lli Pulcinelli impianti ...
Da 40 anni la nostra azienda è specialzzata nella progettazione e...

Unisciti a Noi

Banner

Chi è online

 60 visitatori online

Scopri il Palazzo Farnese

Banner

Altre notizie in archivio

Previous Succ.